Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Il razzismo

Questo articolo fa parte del laboratorio Scrittori di classe

Molto spesso, quando sono in giro per la città, sento tante persone usare espressioni razziste, cioè parlano male di uomini e donne provenienti da altri Paesi del mondo e che in qualche modo giudicano “diverse”. È un atteggiamento che mi è molto antipatico, perché, riflettendo su quello che sento dire, potrei essere io un giorno quella persona che viene giudicata solo perché di un altro colore. Questa è una cosa molto brutta, perché è vile sentirsi chiamare “negro”, quando in realtà le qualità di una persona non dipendono dal colore della sua pelle.

 

Se si potesse fare qualcosa contro il razzismo sarei il primo a rendermi disponibile: sarebbe molto bello che tutti noi aiutassimo le persone in difficoltà perché giudicate “diverse”, in modo da dimostrare che il razzismo non ha nessun fondamento. Il problema è la mentalità della gente, che magari ha paura di quello che non conosce: servono informazione e voglia di conoscere.

imm x articolo finfiku

Poiché vengo da un altro Paese, spesso in passato mi è capitato di essere preso in giro solo perché non riuscivo a parlare bene l’italiano e mi sono sentito davvero male, ad esempio escluso da altri compagni. Tutti noi siamo uguali, senza distinzione di colore, sesso o età, ma è difficile capirlo.

 

Un fatto che mi ha particolarmente colpito è un caso di cronaca di cui si è discusso parecchio (si veda ad esempio il seguente link). Una donna, fuggita assieme al suo compagno dalla Nigeria con un barcone e arrivata in Italia, dopo aver perso nel suo Paese di origine una figlia, uccisa dai terroristi di Boko Haram, e i genitori, è rimasta vedova in una maniera terribilmente ingiusta. Infatti, mentre i due passeggiavano per Fermo, comune italiano nelle Marche, il suo fidanzato è stato ucciso a calci e pugni da un italiano, che poco prima, assieme a un gruppetto di amici, aveva preso di mira la donna chiamandola “scimmia”.

 

Tutto questo, purtroppo, accade ancora troppo spesso nel mondo ed è importante imparare la lezione per non commettere più certi errori. La pace è fondamentale per l’umanità, quindi cerchiamo di non odiare nessuno e di essere tutti uniti per un futuro migliore senza razzismo e distinzioni. Tutti meritiamo un futuro migliore.

Attualità, Scrittori di classe
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 7 Dicembre 2022