Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Serie A: il pagellone di Inter-Milan

Il sabato pomeriggio della 4^ giornata del campionato di Serie A ha raccontato la quinta vittoria consecutiva dell’Inter contro il Milan negli ultimi cinque derby giocati. Una sconfitta pesante per gli uomini di Pioli, 5-1 il risultato finale con i rossoneri mai in partita. Inzaghi può ritenersi molto soddisfatto per l’inizio di stagione dei suoi, prima posizione in classifica con 13 gol fatti e un solo gol subito.

Pagelle Inter

Sommer 6 = Oggettivamente non ha mai l’occasione di mettersi in mostra con parate significative. Viene trafitto da Leao nell’uno contro uno durante il secondo tempo.

Darmian 5,5 = L’unica insufficienza dei nerazzurri. Viene superato con troppa facilità sia da Theo nel primo tempo che nell’azione del gol di Leao sul pallone filtrante di Giroud.

Acerbi 6 = Partita non troppo complicata per lui. Qualche sbavatura di troppo però nessun errore che compromette il super pomeriggio dei suoi.

Bastoni 6 = Buona sicurezza e precisione durante il primo tempo, un po’ meno in occasione della rete del Milan ma tutto sommato una prestazione sufficiente.

Dumfries 6,5 = Positivo. Lotta, corre e aiuta i compagni in entrambe le fasi di gioco.

Barella 6,5 = Solito dinamismo e abnegazione, con diverse giocate qualitativamente molto buone. Cala un po’ nella ripresa e viene sostituito.

Frattesi 6,5 = Subentra a Barella con grandissima concentrazione e grinta. Timbra la rete del 5-1 con un inserimento dei suoi realizzando così il suo primo gol con la maglia dell’Inter.

Calhanoglu 7,5 = Altra grande prestazione. Sua la magnifica apertura per Lautaro in occasione della terza rete nerazzurra. Glaciale dagli 11 metri a spiazzare Maignan.

Mkhitaryan 9 = Il migliore in campo per distacco. Subito in gol, inserimenti precisi e puntuali fino alla fine con ottima intelligenza tattica. Segna la doppietta personale nella ripresa e offre pure l’assist a Frattesi. Meglio di così non poteva fare.

Dimarco 7 = Suo il tiro-assist per Mkhitaryan per l’1 a 0. Una presenza costante a sinistra, altissimo e sempre in fase di spinta. Esce stremato e con i crampi.

Carlos Augusto 6,5 = Entra bene, tira alla prima occasione un bolide respinto da Maignan. Aiuta la squadra in fase difensiva.

Lautaro Martinez 7,5 = Il capitano è sempre un fattore. Bella partita fino all’ultimo. Offre l’assist a Mkhitaryan nella ripresa e si procura il calcio di rigore che chiude definitivamente i giochi.

Thuram 8 = Serata fantastica per Marcus. Inizia alla grande, è una furia lì davanti. Fa ammonire Thiaw con un bello spunto in velocità e parte da lui l’azione del vantaggio inziale. Realizza il 2-0 con un destro fenomenale all’incrocio dei pali, che partita.

De Vrij s.v. / Asllani s.v./ Arnautovic s.v.

Simone Inzaghi 9.5 = Cinque vittorie negli ultimi cinque derby con solamente un gol subito e dodici gol fatti. Inizio di campionato perfetto, squadra ordinata e organizzata. Questo derby lascia ben sperare per tutto il resto della stagione.

Pagelle Milan

Maignan 5,5 = Non la sua giornata migliore, poche parate e cinque gol subiti di cui alcuni imparabili.

Calabria 4,5 = In difficoltà evidente nelle diagonali. Perde il duello con Dimarco per tutto il match e si propone poco nelle manovre offensive.

Thiaw 3 = Disastroso, il peggiore in assoluto. Thuram in confronto a lui sembra un gigante, sempre titubante e impreciso nelle giocate. Colpevole anche in occasione della terza rete interista. Male male.

Kjaer 4 = Statico e impreciso. Esce dal campo distrutto da un pomeriggio che è meglio dimenticare alla svelta.

Theo Hernandez 4,5 = Ottima azione personale nel corso del primo tempo in cui sfiora il gol. Ammonito per un fallo sciocco e ingenuità clamorosa nel contrasto in ritardo con Lautaro che porta l’arbitro a fischiare il calcio di rigore.

Loftus-Cheek 5 = Meno presente in campo rispetto alle altre tre gare, poca sostanza e poca incisività.

Krunic 4,5 = Viene sovrastato dal centrocampo avversario. Bocciato.

Reijnders 5 = In difficoltà rispetto alle altre giornate, soprattutto a livello mentale. La pressione del suo primo derby si è fatta sentire.

Pulisic 5 = Inesistente fino al momento della sua uscita dal campo.

Chukwueze 5 = Sembra provarci ma non riesce mai a rendersi pericoloso. Deve sicuramente integrarsi nella nuova squadra.

Giroud 6 = Riceve solo palloni alti e difficili da smistare. La sua condizione fisica non era la migliore, riesce comunque a fornire l’assist dell’1-2 a Leao.

Rafael Leao 6 = Salva la propria partita con la rete che accorcia le distanze. Per il resto troppo poco incisivo e lezioso nelle giocate.

Florenzi s.v. / Musah s.v. / Okafor s.v. / Jovic s.v.

Stefano Pioli 3 = Peggio di così non si può. Ennesimo derby giocato male e sotto ritmo dai suoi giocatori. Sconfitta pesantissima sia dal punto di vista mentale che fisico.

 

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

lunedì 26 Febbraio 2024