Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

L’impresa del Leicester

Una piccola squadra provinciale alla ribalta del calcio mondiale

Questo articolo fa parte del laboratorio Scrittori di classe

La favola di questa società inglese inizia durante l’estate del 2015 con l’arrivo di Claudio Ranieri, allenatore italiano appena esonerato dalla nazionale greca. Una volta ingaggiato, viene deriso da diversi commentatori sportivi perché considerato un tinkerman, ossia un allenatore che, poco sicuro delle proprie scelte, continua a cambiare formazione e giocatori.

Claudio Ranieri

La squadra è reduce da un’annata difficile, conclusasi con una salvezza agguantata soltanto nelle ultime giornate. Il tecnico romano individua subito le potenzialità di alcuni giocatori e garantisce loro il posto in rosa. Fin dall’inizio della Premier League, la serie A inglese, il Leicester si fa notare e vince parecchie partite, portandosi in testa.

Il telecronista della BBC Gary Lineker, ex giocatore, dichiara che in caso di vittoria finale della compagine rivelazione egli si presenterà in studio in mutande. Ovviamente si pensa sia una cosa impossibile, un’ipotesi talmente remota da essere associata, nel mondo delle scommesse, a fantasie assurde quali la fine del mondo. La proporzione della scommessa è di 1:5000, ma qualche tifoso investe una piccola somma.

Incuriositi, io, mio fratello e mio padre cominciamo a seguire il Leicester dalla 14° giornata di campionato.

Nel periodo natalizio il Leicester è ancora primo. Man mano mi innamoro del modo di giocare e dell’impegno che i giocatori di Ranieri mettono in ogni azione. La passione di questo gruppo nel vivere la favola di essere in cima al torneo di calcio più famoso al mondo trapela da ogni giocata.

Il goleador della squadra, nonché mio giocatore preferito, è Jamie Vardy, un ragazzo con una storia incredibile alle spalle. Vardy segna per dodici partite consecutive e colpisce l’immaginario di tutto il Regno Unito. L’altra colonna portante della squadra è Riyad Mahrez, esterno algerino dotato di una tecnica incredibile.

Vardy e Mahrez

Il Leicester lotta in ogni partita e il 2 maggio 2016 il sogno si trasforma in realtà. La Premier League è sua e di una città di 300000 abitanti conosciuta fino ad allora per l’omonimia con una famosa piazza della capitale. Il Leicester ha compiuto il proprio miracolo sportivo, probabilmente senza precedenti nel mondo dello sport.

Purtroppo quest’anno, come temuto da molti, la squadra di Ranieri non sta brillando in campionato. Tuttavia in Champions League si qualifica agli ottavi di finale, dove dovrà affrontare il Siviglia, ostica squadra spagnola. In questa competizione il sogno continua…

Questa favola mi ha toccato profondamente e mi ha fatto appassionare al calcio come mai mi era successo. Nel bene o nel male io continuerò a tifare il Leicester City per la sua incredibile storia da “Cenerentola”. Questa vicenda, secondo me, offre a tutti l’insegnamento che nella vita si può sognare, ma, soprattutto, che per realizzare i sogni bisogna lavorare duramente.

Scrittori di classe, Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

lunedì 4 Marzo 2024