Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

L’amore per lo sport

Questo articolo fa parte del laboratorio Scrittori di classe

Dopo quattro anni di snowboard agonistico provo ancora le stesse emozioni di quando per la prima volta ho messo un paio di sci ai piedi. La tensione pre-gara, il divertimento durante l’allenamento e le trasferte, la paura di non essere all’altezza delle avversarie, la determinazione e la concentrazione, sono gli ingredienti principali che in questo sport non possono mancare.

Le prime uscite per gli allenamenti si svolgono sui vari ghiacciai, quando ancora gli impianti di risalita sono chiusi per la mancanza della neve. Per una ragazza giovane come me, questo tipo di sport rappresenta un momento di libertà, di distacco dalla vita di ogni giorno; è una sensazione che difficilmente si può spiegare a parole: trovarsi in mezzo alla natura con i propri compagni di squadra, ognuno con lo stesso obiettivo, ovvero quello di allenarsi e fare dei sacrifici per salire sul gradino più alto del podio.

Trascorrere le giornate con la propria squadra allenandosi duramente non dovrebbe essere sentito come un peso, ma come qualcosa che prima o poi ripagherà con grandi soddisfazioni; l’obiettivo è accrescere il livello di preparazione che in futuro potrà servire a gareggiare a fianco di atlete con più anni di esperienza. Spero che il mio impegno possa un giorno ripagare anche i miei genitori per i sacrifici fatti finora per permettermi di praticare questo bellissimo sport.

Bear Mt. /March 2006

Leggi qui tutti gli articoli del laboratorio

Scrittori di classe, Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

martedì 6 Dicembre 2022