Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Il Pagellone di Lumezzane-Trento: Anastasia incanta, molto bene anche Giannotti e Russo

Credits Carmelo Ossanna – A.C. Trento 1921

Russo 7: grande protagonista nella prima mezzora. Salva il risultato in un paio di occasioni con uscite dal perfetto tempismo. Da solidità e sicurezza al reparto difensivo.

Frosinini 6,5: si fa infilare in un paio di occasioni dalle avanzate pericolose di Cannavò, ma riesce sempre a rimediare con chiusure perfette. Instancabile pendolino sulla destra. (dal 48’ st Vitturini sv)

Trainotti 6,5: chiamato in causa nel prepartita per sostituire Barison infortunato. Prestazione di grande attenzione nel contenere Gerbi, il quale non trova fisicamente il modo per impensierire il centrale trentino.

Cappelletti 6,5: vale lo stesso discorso fatto per Trainotti. Una prestazione di rilievo per attenzione e determinazione contro un avversario ostico. Buon innesto dal mercato.

Obaretin 6,5: Spini è una minaccia dalle sue parti e inizialmente lo subisce pure un po’, ma con il passare dei minuti prende le misure alla veloce ala lombarda che fatica ad esprimersi al meglio. Nonostante i continui cambi tattici, lui risponde presente.

Rada 6: in una posizione del tutto nuova per lui quest’anno, migliora con il passare dei minuti. Secondo Baldini, nel primo quarto d’ora si innamora troppo del pallone invece di giocare a due tocchi, ma sono aspetti su cui occorre ancora lavorare se lo si vuole vedere impiegato nel ruolo di regista. (dal 26’ st Sangalli 6: si vede poco, come spesso accade, ma è molto utile per dare manforte ad un centrocampo più di contenimento. La staffetta con Rada era già stata decisa pre-match dal tecnico del Trento. Riuscirà a riprendersi la maglia da titolare?)

Di Cosmo 6,5: solida prestazione in mezzo al campo fatta di tanta corsa e generosità. Se torna ad avere quella fame agonistica che si è vista in campo quando c’era Tedino, ecco che il Trento può tornare a dire la sua in ogni ambito.

Giannotti 7: uno dei migliori in campo, se non il migliore. Senza ombra di dubbio la prestazione più convincente da quando è arrivato a Trento. Schierato da mezzala, stavolta a sinistra, trova la sua giusta dimensione sia in interdizione che in fase propositiva.

Puletto sv: gioca appena venticinque minuti prima di essere sostituito a causa di un intervento killer da parte di Pogliano. (dal 26’ pt Terrani 6,5: gioca una buona partita specie nella ripresa. La sua incursione dalla sinistra regala il rigore ai suoi, permettendo al Trento di passare in vantaggio. Nel complesso, una delle sue migliori prestazioni dal suo approdo in maglia gialloblù.)

Spalluto 6: segna la sua prima rete su rigore in maglia gialloblù, ma qualche istante prima si divora due occasioni incredibili. Gestisce bene la pressione dagli undici metri e spiazza Filigheddu, nella speranza sia un gol che lo sblocchi in previsione futura. (dal 26’ st Anastasia 7,5: entra per Spalluto e la staffetta del gol funziona. Migliore in campo per corsa abbinata alla tecnica, mette in campo tutte le sue doti qualitative che gli permettono di segnare uno splendido gol.)

Italeng 6: grande prestanza fisica, ma latita dal punto di vista tecnico. Sbaglia troppi palloni in appoggio e risulta sempre troppo frettoloso nelle scelte, tranne in quella decisiva per Anastasia che vale il raddoppio aquilotto. (dal 48’ st Satriano sv)

Baldini 7: inutile dire quanto la scossa, stavolta, abbia fatto bene alla squadra. Le differenze rispetto al passato si sono viste sul campo e fare paragoni inutili non avrebbe senso. Finalmente si è vista una squadra famelica dal punto di vista dell’aggressività, per il tutto il resto, continuità in primis, ci sarà tempo per lavorarci.

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

mercoledì 17 Aprile 2024