“Simmetria” – Matteo Parisi

“Simmetria” – Matteo Parisi

Sei qui?
Si, ci sono.

Ma dove sei, scusa?
Qui naturalmente.

Ah! Tu affermi di essere qui, davanti a me, e che io sia tenuto a vederti?
Assolutamente.

Assolutamente?
Assolutamente sì.

Non dire sciocchezze, tu sei qui solo in virtù del fatto che io sono qui!
Guardati. Viscido e saturo delle tue ipocrisie,
colmo di rancori e senza nemmeno il coraggio di…

Zitto! Non ti permettere!

Non parlare, altrimenti io… io…

Altrimenti cosa? Altrimenti? 
Finisci la frase se hai il coraggio…

(Rumore di vetri rotti)

Rubriche
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Per la nostra rubrica "Underword", un approfondimento dedicato alle cosiddette parole intraducibi ...
  • Il quarto appuntamento della nostra rubrica "L'atleta del mese" è dedicato a Sara Simeoni, campi ...
  • Continua il percorso di UnderTrenta alla scoperta dei percorsi del Bando Generazioni 2021: oggi r ...
  • Festival dello Sport, Lilian Thuram contro la “trappola” del razzismo: una lezione di sport e ...
  • Per la nostra rubrica "Giovani e lavoro" abbiamo intervistato Davide Penna, giovane titolare dell ...
  • Per la nostra sezione Cultura, proponiamo la recensione del libro “Il movimento del mondo” di ...

domenica 24 Ottobre 2021