Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

MoMa: il museo con la M maiuscola

The Museum of Modern Art in New York

Il MoMa (Museum of Modern Art) di New York − nella Midtown di Manhattan − è il museo di arte moderna e contemporanea più grande e famoso al mondo.

Nacque il 10 maggio 1939 su richiesta della famiglia Rockefeller, ma i veri fondatori sono eclettici illustri collezionisti d’arte: Lillie P. Bliss, Abby Aldrich Rockefeller, Mary Quinn Sullivan e altri quattro personaggi il cui nome non è mai stato reso noto. Le prime opere comprendevano lavori di arte del periodo dal 1880 al 1890.

Nel 2004 il Museo è stato riprogettato dall’architetto Yoshio Taniguchi, che aumentò l’area portandolo ad una grandezza finale di 12.000 m² ed un numero di opere d’arte superiore alle 150.000 unità.

moma 3

Si suddivide in cinque piani d’esposizione: “Pittura & Scultura”, con opere dal 1800 al 1940 (1ª ala) e opere dal 1940 a oggi (2ª ala); “Architettura & Design”, che ospita modelli di architettura di design di grande e piccola scala; “Disegni & Stampe”, nel quale sono esposti lavori realizzati con svariati metodi di stampa e disegno; “Media & Performance”, un’esposizione quasi interamente dedicata al tempo, rappresentato attraverso video, performance, opere vive e/o in movimento; “Fotografia”, dove si possono ammirare scatti fotografici, da quelli che immortalano momenti tratti dalla vita di tutti i giorni a quelli scattati in situazioni particolari, come la guerra.

Al MoMa sono in mostra altre opere di enorme valore, come La Notte Stellata di Van Gogh, La Danza di Matisse, quadri di Wharol, Monet e artisti emergenti di eccezionale talento.

Da poco è stato approvato il progetto di un ulteriore ampliamento, che punta alla costruzione di una torre dell’altezza di 300 m, che porterà un 30% di spazio in più.
Il Museo conta più di 3 milioni di visitatori annui: una tappa assolutamente da non perdere quando si va a New York!

Cultura, Scrittori di classe
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

lunedì 24 Giugno 2024