I segreti dell’arte contemporanea? Ce li spiega Alchemica

Talvolta non si capisce niente! Abbiamo paura di ammetterlo, ma la verità è che l’arte, soprattutto quella contemporanea, necessita di una preparazione dotta, spesso noiosa, prima di essere apprezzata o solamente guardata con un minimo di interesse.

Ed è così che la distanza tra l’arte e le persone comuni si allunga. C’è chi ha poco tempo, chi ha poca dimestichezza con le frasi pompose dei critici, chi vorrebbe solo lasciarsi trasportare dalle emozioni che dà l’arte, potendo staccare il cervello, chi è giovane e non ha la pazienza di informarsi per ore sui libri, prima di guardare una mostra.

Per tutte queste persone, ma anche per le altre, per chiunque sia curioso di capire dal vivo cosa significa “fare arte”, Alchemica ha ideato una serie di incontri ad hoc.

Si tratta dell’iniziativa “Oblò. Viaggio nell’arte contemporanea”. Attraverso due tipologie di approcci, “parole” ed “esperienza”, chiunque può incontrare artisti ed autori faccia a faccia, godendo non solo della loro presenza, ma anche del loro punto di vista sui vari temi che si affronteranno.

Inoltre la parte d’esperienza diretta è un’iniziativa decisamente unica nel suo genere, poiché permette un’immersione totale nel mondo dell’artista. Il viaggio prevede una vera e propria permanenza fisica nei luoghi della creazione delle opere, nelle case e nei laboratori di chi ha fatto della propria passione un lavoro. E proprio perché arte significa anche lavoro, fatica, costanza e dedizione, quale migliore occasione per sperimentare tutto questo di persona? Per grandi e piccoli.

I primi artisti che si sono resi disponibili a questi incontri sono tre: Margherita Paoletti (sabato 10 ottobre), Denis Riva (sabato 24 ottobre) e Laurina Paperina (sabato 7 novembre).

Sono tutti diversi, ma ognuno di loro rappresenta, grazie alla loro arte, un vero e proprio universo. Il privilegio che offre Alchemica è un ponte tra quel loro universo ed il nostro, aggiungendo il vantaggio di guardare ad occhi nudi, senza filtri, qualunque dettaglio i nostri cinque sensi possano portare via da un’esperienza così ricca.

L’arte è creazione, inizio e fine di tutto, la magia che ci dà ossigeno anche quando ci sentiamo soffocare dai mille pensieri, l’ascensore per salire in alto, sopra tutte le bruttezze del mondo.

Insomma, quando ricapita di poter fare un viaggio alchemico?

Ah giusto! Alchemica non si ferma mai.

Grazie al suo Direttivo, composto da Virginia Sartori, Valentina Campregher, Alessandra Lamio, Sara Cao, Mirko Uber e Filippo Nicolò Massaro, i suoi progetti, dal 2014, fanno sempre lo stesso effetto: una stella cadente che non cade ma splende e si appoggia meravigliosa in questo caso proprio sul territorio trentino. Che fortuna!

Sulla scia di questa stella, si inserisce anche “What a Wall. Street Art Tour Trento”. In questo caso il prossimo appuntamento è per il 16, 17 e 18 ottobre 2020, giornate durante le quali potremmo guardare la creazione di un vero e proprio murales, dall’inizio alla fine, sulla facciata esterna dell’edificio CTOlmi24 . Per questo e per gli altri progetti, visitate i social ed il ricchissimo sito dell’Associazione.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Da sempre l’esplorazione spaziale affascina l’essere umano e riempire con la fantasia gli spa ...
  • Vi siete mai chiesti come sarebbe studiare negli USA? E soprattutto, la scuola americana è così ...
  • Andrea Diani, giovane conduttore radiofonico, ci ha raccontato la sua storia professionale e di c ...
  • Lo sapevate che la velocità massima che può raggiungere in piano il rover Perseverance, ora in ...
  • Davide Toffolo tra musica e fumetto: UploadOnTour 2020 parte da Rovereto.https://t.co/97KHzhare8
  • Alchemica è un'associazione culturale di promozione artistica e contaminazione culturale che ha ...

mercoledì 28 Ottobre 2020