Bando Generazioni 2020: “Memorie e luoghi dell’Alta val Rendena: generazioni a confronto”

Sono stati sedici in totale i progetti ad essere selezionati come vincenti del bando “Generazioni 2020”. Promosso dalle cooperative sociali Young Inside ed Inside, insieme alle Province autonome di Bolzano e Trento e alla Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, il bando sostiene «percorsi ideati da associazioni, gruppi informali, cooperative e fondazioni con l’intento di realizzare azioni concrete, dando voce e strumenti ai territori, a chi li vive e li conosce».

Fra quelli di quest’anno, c’è l’iniziativa promossa da “Incontra” società cooperativa sociale, dedicata ad una delle valli più frequentate del Trentino: la val Rendena.

A raccontarci del percorso “Memorie e luoghi dell’Alta val Rendena: generazioni a confronto” è stata Ida Pellegrini, responsabile di progetto: «Abbiamo voluto puntare sulla valorizzazione dei luoghi d’interesse storico delle nostre zone – ha spiegato – mantenendo così in vita la memoria di posti che hanno una storia da raccontare e che rischia di essere dimenticata».

La prima fase del progetto ha previsto la raccolta di adesioni da parte di giovani studenti, creando così «un gruppo eterogeneo, composto da ragazzi con competenze differenti, tutte utili per la realizzazione del progetto: fra di loro vi sono, ad esempio, studenti di storia e di comunicazione», ha precisato Pellegrini. Sono stati poi mappati i luoghi d’interesse ed individuati, grazie all’aiuto della biblioteca di Pinzolo, della proloco di Carisolo, dell’Apss e dell’Apt di Pinzolo, dei testimoni da intervistare.

I ragazzi coinvolti nel progetto si sono mossi per raccogliere, attraverso delle interviste, le testimonianze di quei “meno giovani”, conoscitori dei «territori da raccontare». «Il lavoro fatto dagli studenti potrà in futuro costituire anche un trampolino per iniziative di più ampio respiro, a favore non solo della popolazione residente ma anche dei tanti turisti che frequentano la valle», ha continuato.

Il risultato di tre mesi d’impegno sono sette interviste, che sono state recentemente unite in un unico video che sintetizza il progetto, il quale avrebbe dovuto essere presentato il 5 novembre al Paladolomiti di Pinzolo agli iscritti all’università della terza età dell’Alta val Rendena. All’evento, cancellato a causa della situazione d’emergenza attuale, si sostituiranno promozioni e pubblicizzazioni tramite i canali social, con la speranza di poter in futuro organizzare un nuovo incontro in presenza, Covid permettendo.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Un invito ad alzare la testa e a dire “no” alla violenza con la stessa urgenza che solo il co ...
  • Trentino History ha come obiettivo quello di far riscoprire una terra attraverso foto d’epoca e ...
  • Non potete accendere un fuoco senza una scintilla. Mi innamorai subito di quel microcosmo di amic ...
  • Per la nostra rubrica "Giovani e lavoro" abbiamo incontrato Miriam Motter che ci ha raccontato co ...
  • Da sempre l’esplorazione spaziale affascina l’essere umano e riempire con la fantasia gli spa ...
  • Vi siete mai chiesti come sarebbe studiare negli USA? E soprattutto, la scuola americana è così ...

domenica 29 Novembre 2020