Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Al via un contest fotografico per raccontare i siti con il Marchio del Patrimonio europeo

Spesso parlando di Unione europea si pensa solo ad un mondo fatto di istituzioni, trattati, decisioni politiche, a volte invocate e altre volte temute o subìte. Più difficile è ricordare una considerazione che pure tutte le principali personalità impegnate a dare vita al processo d’integrazione avevano ben chiara in mente: l’Europa, prima ancora che un’organizzazione, è uno spazio geografico e culturale plasmato da un continuo incontro di storie e dalla condivisione di un patrimonio culturale e valoriale che ha attraversato i secoli, scavando un solco più profondo delle tante differenze che pure continuano a regalare al continente un’incredibile varietà e vitalità.

Prende le mosse da questa consapevolezza il contest fotografico “European Heritage Label. Europe starts here! – The photo competition”, che chiama fotografi e fotografe, professionisti e non, di tutta Europa a visitare i siti riconosciuti con il Marchio del patrimonio europeo e a dare fondo alla propria creatività e alle proprie intuizioni artistiche per mettere a fuoco quei valori fondamentali che essi incarnano e che stanno alla base dell’Unione europea.

Dall’Acropoli di Atene, al Parco archeologico di Carnuntum in Austria, dall’abbazia di Cluny al Palazzo della Pace dell’Aia: i siti che l’Unione europea ha finora certificato come depositari del patrimonio culturale europeo sono 46 e di questi solo 3 sono in Italia… ma ben 2 in Trentino! Sono il Forte Cadine, gestito dalla Fondazione Museo storico del Trentino (premiato nel 2018), che simboleggia le divisioni territoriali, i conflitti militari del recente passato e ci invita a riflettere sul significato delle frontiere e sul valore della libertà, e il Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino (premiato nel 2015), che fa memoria della vicenda di un padre fondatore dell’Europa unita, testimoniando il suo messaggio umano, politico e spirituale. Completa il quadro nazionale il bellissimo Parco archeologico di Ostia antica: la “porta di Roma” in età imperiale, luogo di multiculturalità e incontro, oltre che di incredibile fascino.

Sono siti che meritano di essere conosciuti e raccontati anche oltre le dimensioni locali e nazionali d’appartenenza. Da qui l’idea del contest fotografico: la prima iniziativa pubblica congiunta lanciata dal network dei siti insigniti con il Marchio del Patrimonio europeo. Una sfida europea in cui potranno gareggiare sia fotografie originali, che scatti eseguiti in passato, purché immortalino uno dei siti selezionati e, rivelandone il significato profondo, si prestino a promuovere i valori fondamentali dell’Unione europea: la dignità umana, la libertà, la democrazia, l’eguaglianza, la legalità e i diritti umani.

Le fotografie in concorso saranno quindi valutate da una giuria internazionale di esperti – composta dai rappresentanti della Commissione Europea, del Consiglio d’Europa, della House of European History di Bruxelles, dello European Heritage Label Panel, di Europa Nostra e dai due siti EHL che coordinano l’iniziativa (l’Hofburg di Vienna e la città di Lublino) – che in base alla loro efficacia espressiva preselezionerà le migliori 20 fotografie (ci saranno due categorie: under 30 e over 30). Gli scatti selezionati saranno oggetto di un’ulteriore votazione, questa volta popolare, che si terrà online, dal 17 aprile 2021 al 6 maggio 2021, attraverso il sito www.ehl-network.eu: gli autori degli scatti più votati si aggiudicheranno il premio del valore di 500 €, una Golden EHL Card (ingressi gratuiti, riduzioni, gadget speciali a tutti i siti EHL) e parteciperanno alla cerimonia di premiazione organizzata a Lublino (Polonia) nell’estate 2021 (viaggio e pernottamento inclusi). Le loro fotografie verranno poi fatte circolare in tutta Europa su cartoline e materiale promozionale del Marchio del patrimonio europeo.

Il concorso fotografico è gratuito, aperto a fotografi e fotografe, amatoriali e professionisti, appartenenti alle due categorie di età. Ogni partecipante può inviare fino a un massimo di 3 fotografie (scatti singoli) per sito del Marchio scelto, utilizzando qualsiasi tecnica fotografica. Le fotografie devono essere accompagnate da una descrizione in inglese, per un massimo di 500 caratteri (spazi inclusi), del sito del “Marchio del patrimonio europeo” scelto e dei valori che si sono voluti rappresentare. Le immagini e la documentazione richiesta per la competizione devono essere caricate sul sito web dell’organizzatore (www.ehl-network.eu) entro il 14 marzo 2021, seguendo le indicazioni del bando.

Eventuali domande relative al concorso possono essere inviate alla Segreteria del concorso, scrivendo ai seguenti indirizzi (Katarzyna Czerlunczakiewicz, e-mail: kczerlunczakiewicz@lublin.eu e Michał Trzewik, e-mail: mtrzewik@lublin.eu). Maggiori dettagli sull’organizzazione e lo svolgimento del progetto sono disponibili su www.ehl-network.eu, www.museostorico.it e www.degasperitn.it.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

sabato 3 Dicembre 2022