Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Laurea Magistrale a titolo d’onore ad Antonio Megalizzi

Venerdì 16 luglio 2021, presso Palazzo Prodi – sede della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento – si è tenuta la cerimonia di conferimento della laurea magistrale a titolo d’onore ad Antonio Megalizzi, il giovane giornalista rimasto vittima dell’attentato di Strasburgo nel dicembre 2018. Presente il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

“Il simbolo dell’Europa che vogliamo, vicina ai cittadini, solidale e autorevole, che cresce grazie al dialogo e al confronto, gli elementi che stanno alla base di qualsiasi democrazia” queste le parole di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, per definire Antonio, appassionato europeista che ha lasciato una grande eredità: l’impegno di combattere per un’Europa “più giusta, libera e unita”.

Antonio Megalizzi era uno studente della laurea magistrale in European and International Studies presso la Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento, dove si sono formati e sviluppati i suoi valori e convincimenti, soprattutto in ottica europeista. La prematura scomparsa non ha permesso al giovane di completare il percorso di studi e, pertanto, l’Università di Trento ha deciso di conferirgli a titolo d’onore la laurea magistrale postuma, considerando, come ricorda il Magnifico Rettore, Flavio de Florian, che “l’esempio di Antonio è ancora vivo e vitale e porterà molto frutto negli anni a venire”. Tale conferimento ha ricevuto l’apprezzamento e i complimenti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, in un breve intervento, l’ha definito “una dimostrazione di grande sensibilità e di valore civile e morale”.

Nel corso della cerimonia, è stato più volte sottolineato l’interesse di Antonio per l’Europa, trasformatosi in un forte impegno, in un sogno che veniva alimentato costantemente, soprattutto attraverso la formazione e l’informazione dei giovani, mediante lo stimolo al dibattito e al confronto. E anche che i valori portati avanti da Antonio sono gli stessi alla base dell’identità e della funzione dell’Unione Europea: il rispetto dei diritti umani, la democrazia e la pace.

“Antonio vedeva nell’Unione Europea uno strumento di pace, un baluardo della difesa dei diritti fondamentali; si definiva innamorato dell’Unione Europea” queste le parole di Andrea Fracasso, prorettore e già direttore della Scuola di Studi Internazionali, il quale afferma anche che “la laurea a titolo d’onore è il modo più appropriato per riconoscere il valore delle conoscenze e delle competenze di Antonio” trasmettendo anche l’importanza del suo impegno civile, definito “attivo e costruttivo”. Stefano Schiavo, direttore della Scuola di Studi Internazionali, ha letto le motivazioni di tale conferimento, riconoscendo nel giovane reporter una figura che corrisponde agli alti meriti necessari per la laurea a titolo d’onore postuma.

L’eredità di Antonio è oggi raccolta dalla Fondazione Megalizzi, che mira a formare cittadine e cittadini europei consapevoli. “Ogni giorno portiamo avanti il sogno di Antonio, dando centralità alla buona informazione e alla formazione” afferma Luana Moresco, presidente della Fondazione Megalizzi e fidanzata di Antonio. Ruolo e compito della Fondazione, e di tutti noi, è portare avanti il suo ottimismo per il futuro, la cui chiave egli ritrovava proprio nell’Europa.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Per la nostra sezione Sport, vi proponiamo il focus dedicato ai 32esimi di finale di Coppa Italia ...
  • "Al Tour de France trionfa lo sport, quello vero". Un approfondimento dedicato all'ultimo Tour de ...
  • Bill Russell è morto. Aveva 88 anni. Se ne va una leggenda della pallacanestro, il giocatore pi...
  • "La voce delle emozioni". Vi proponiamo oggi l'intervista alla filosofa e scrittrice Ilaria Gaspa ...
  • Joba è il nome d’arte di Giovanni Balduzzi, giovane cantautore che ha appena lanciato il suo n ...
  • "Canto per Europa, la migrante ferita dallo sguardo intelligente e profondo". Paolo Rumiz è stat ...

giovedì 11 Agosto 2022