La fine di un mondo pieno di facce

La fine di un mondo pieno di facce

A parlare è l’ISTAT: 59.433.744 le persone residenti in Italia (non gli italiani purosangue, come sbraiterebbero alcuni). Il 4,3% in più di 10 anni fa. Un incremento che, guarda caso, di purosangue ha veramente poco, pochissimo. Principalmente si tratta di sangue d’oltremare. Ogni 100 donne ci sono 93,7 uomini. (L’ISTAT non è passato in Parlamento, nelle Aziende, nelle Grandi Banche, nei posti che contano). I centenari sono 15.080 (L’ISTAT è passato in Parlamento e si è anche fermato a pranzo).

Ma ci piace guardare questo link e vedere che abbiamo sforato quota 7 miliardi e 100 milioni di facce. E che alcuni di noi dovrebbero prendersi cura di alcuni di loro, per responsabilità diretta. Soprattutto ora che, decaduta quella dei Maya, attendiamo una nuova profezia.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • "Caro libro, un altro giorno della mia vita, e la vita è come un libro. Un libro è come una sca ...
  • A cena con Dalla e un caffè con Springsteen, ma senza smartphone. https://t.co/2vQi8fitZR
  • In Italia si legge sempre meno. Ma leggere serve ancora? Se sì, quali soluzioni per ovviare a qu ...
  • Il Bar Malghet è una giovane realtà diventata un punto di riferimento per tutti coloro che freq ...
  • Questione di (S)fiducia https://t.co/JL3dDiuJI9
  • Se, smartphone alla mano, vi è capitato di pensare "che bene che è fatta quest'app!", è possib ...

mercoledì 5 Agosto 2020