Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Conoscere l’Europa di oggi e di domani? Al via il ciclo di incontri “Visioni d’Europa”

Dal 20 gennaio al 17 marzo la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi e l’Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Trento propongono un ciclo di 7 incontri aperto alla cittadinanza all’interno del percorso di formazione Visioni d’Europa Sulle tracce dei padri fondatori e delle madri fondatrici dell’UE.

Quali sono gli insegnamenti che ci hanno lasciato le figure che per prime hanno creduto all’idea di un’Europa unita? E quali sono le sfide che il futuro ci presenta per mantenere viva questa idea? Sono queste alcune delle domande che animeranno il ciclo di incontri di Visioni d’Europa. Sulle tracce dei padri fondatori e delle madri fondatrici dell’UE, progetto – promosso dalla Fondazione Trentina Alcide De Gasperi con la collaborazione dell’Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Trento e il sostegno della Commissione europea e del Consiglio d’Europa nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio –  che prevede la realizzazione di  6 webinar online e un incontro in presenza con esperti di fama nazionale ed europea, dal 20 gennaio al 17 marzo, che coinvolgeranno gli studenti delle scuole e i cittadini alla scoperta delle sfide che attendono il progetto di integrazione europeo.

Il percorso, incluso in un percorso iniziato a ottobre 2022, ha portato un gruppo di ragazzi dai 18 ai 25 anni nei luoghi cardine dell’Unione Europea: l’isola di Ventotene, dove il sogno europeo ha avuto inizio; Pieve Tesino, dove è nato Alcide De Gasperi; ma anche Ostia Antica e Forte Cadine, tutti i siti italiani premiati con il Marchio del patrimonio europeo. L’obiettivo è portare questo “soffio d’Europa” vissuto dai giovani partecipanti alla comunità, attraverso il ciclo di incontri e una restituzione pubblica che si terrà a marzo e che concluderà il progetto.

Il ciclo di incontri, tutti in programma alle 17:00 e che potranno essere seguiti gratuitamente sulla piattaforma Zoom,  previa prenotazione sul sito della Fondazione (www.degasperitn.it) –  prenderà il via venerdì 20 gennaio quando i giornalisti Sara Badalini e Tommaso Canetta affronteranno, nell’incontro intitolato Ci sei cascato ancora? A caccia di fake news sull’UE , il tema di come l’Unione Europea viene raccontata sui media e delle bufale più diffuse e come si possono smascherare. Venerdì 3 febbraio si parlerà invece di tutela dei diritti umani e delle sfide che l’UE è chiamata ad affrontare su questo tema con la politologa Alessia Donà. Nell’unico incontro in presenza, venerdì 10 febbraio presso l’aula 20 del Dipartimento di Sociologia, si discuterà su come l’UE possa impostare una politica migratoria efficace e coordinata grazie agli interventi della giurista Donata Borgonuovo Re, della sociologa Serena Piovesan e di Emanuele Pastorino, tutor del master “Diritto e Politiche delle Migrazioni”. La questione ambientale sarà al centro del quarto appuntamento, venerdì 24 febbraio, con il climatologo Roberto Barbiero che porterà il suo sguardo sul futuro del nostro Pianeta. Il quinto incontro dal titolo Perché l’Europa non riesce a stare in pace? – in programma il 2 marzo –  avrà come protagonista il politologo Francesco Strazzari, che partirà dall’analisi dei conflitti nei Balcani e in Ucraina per capire a che punto siamo con la creazione di un esercito comune e quali siano le questioni più urgenti per la politica estera europea, mentre venerdì 10 marzo con l’economista Andrea Fracasso e la sociologa Chiara Saraceno capiremo cosa significhi costruire un’Europa veramente solidale, a fronte delle ripercussioni dovute alla crisi economica del 2008 e alla crisi pandemica recente. Infine, venerdì 17 marzo, si assisterà a un vero dibattito tra euroscetticismo ed europeismo che vedrà protagonisti il politologo Gaspare Nevola e il giurista Pier Virgilio Dastoli.

 

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 1 Febbraio 2023