Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Senza silenzio, non esiste la parola

Facciamo fatica a stare in silenzio e a sentire il silenzio attorno a noi. Cerchiamo di riempirlo stando al cellulare, ascoltando la musica, accendendo la tv o trovando sempre qualcosa da fare per tenerci occupati. Nei momenti in cui cerchiamo il silenzio siamo comunque travolti dai rumori: auto, aerei, una chiamata inaspettata, la radio accesa e molto altro.

L’eccesso di rumorosità influisce sulla nostra salute psicofisica: secondo le statistiche dell’OMS, nel 2001 mezzo miliardo di persone riscontravano problemi uditivi ed entro il 2030 questi numeri sono destinati a raddoppiare. Non siamo immersi nel rumore solo quando lavoriamo ma anche durante i nostri momenti liberi questo ci toglie il “tempo per la riflessione”. Essendoci caos fuori, inevitabilmente si crea caos anche dentro di noi.

I pensieri non riescono a mettersi in ordine e spesso non sappiamo cosa desideriamo e perché: occupiamo i nostri momenti liberi nella convinzione che il fare niente o il non sentire niente rappresenti una perdita di tempo.

Il silenzio può quindi diventare una terapia se lo si cerca non solo dal punto di vista uditivo, ma anche interiormente: allenarsi, in alcuni momenti della giornata, a tenere lontani i rumori ci permetterà di sentirci meno stressati, meno stanchi mentalmente e più propensi alla felicità.

Secondo molti studi, infatti, il silenzio favorisce lo sviluppo cellulare nell’ippocampo, area cerebrale collegata alla memoria, e fa affiorare le nostre capacità creative.

Meraviglioso, il silenzio! Eppure noi moderni, forse perché lo identifichiamo con la morte, lo evitiamo e ne abbiamo quasi paura. Abbiamo perso l’abitudine di stare zitti, a stare soli. Se abbiamo un problema, se ci sentiamo prendere dallo sgomento, preferiamo correre a frastornarci con un qualche rumore, a mischiarci a una folla anziché metterci da una parte, in silenzio, a riflettere. Uno sbaglio, perché il silenzio è l’esperienza originaria dell’uomo. Senza silenzio non c’è parola, non c’è musica. Senza silenzio non si sente”. Scrive così Tiziano Terzani, nell’opera “Un altro giro di giostra”.

In queste parole viene ripreso il concetto taoista dello Yin e Yang, in cui non esiste una cosa se non esiste anche il suo opposto: ecco perché intervallare la vita con momenti di silenzio significa dare valore profondo anche alla parola, al caos, alla musica.

Si evince quindi che, senza silenzio, non esiste la parola. E senza parola, inevitabilmente, non c’è la possibilità di costruire insieme concetti e valori di alta qualità.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

sabato 3 Dicembre 2022