Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Corpo e mente, l’importanza dell’alimentazione: una chiacchierata con la nutrizionista Anna Bezzeccheri

Anna Bezzeccheri ha 32 anni e dal 2014 lavora in libera professione come biologa nutrizionista sul territorio Trentino. Dallo stesso anno lavora anche per l’Associazione Italiana Celiachia Trentino come formatrice per i ristoratori sul tema della cucina senza glutine.

Come si diventa nutrizionista?

Per acquisire il titolo di biologa nutrizionista è necessario essere laureati in biologia, ovvero completare un ciclo di formazione universitaria di 5 anni complessivi. In particolare, io ho una laura triennale in Scienze e Tecnologie Biomolecolari e una laura specialistica in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana. Dopo la laura per esercitare è necessario superare l’esame di stato ed essere regolarmente iscritti alla sezione A dell’albo dei biologi.

Quanto conta avere una buona alimentazione e perché?

Potrebbe sembrare che avere una sana alimentazione sia costoso, soprattutto raffrontando i prezzi di molti prodotti industriali con quelli di prodotti più semplici e naturali. In realtà, quando si ha una buona alimentazione, non cambia solo il tipo di prodotto acquistato ma anche la modalità e la quantità di prodotto consumato: questi fattori giocano a favore della spesa effettiva. Si riduce, infatti, il cibo non necessario mangiato fuori pasto e la sazietà, usando alimenti più naturali, arriva prima. Mettendo tutto sul piatto della bilancia la spesa complessiva resta invariata. Inoltre, con un po’ di accortezze nell’acquisto e nella pianificazione della spesa, selezionando prodotti locali e di stagione non è escluso avere un piccolo risparmio. Per questo sarà solo necessario inizialmente un piccolo dispendio di tempo in più.

Al giorno d’oggi, spesso di corsa, non abbiamo il tempo per cucinare bene e ci sono molti casi di sovrappeso. Cosa bisognerebbe mangiare, in generale, per stare meglio fisicamente e mentalmente?

Oggi siamo sempre più assorbiti dalla frenesia della vita, ma non per questo è necessario rinunciare a mangiare, andando così inevitabilmente incontro a sovrappeso e obesità. Se il tempo per cucinare scarseggia, l’industria alimentare ci offre oggi anche opzioni salva-tempo salutari: pensiamo, ad esempio, ai banchi frigo dove troviamo facilmente verdure cotte semplicemente al vapore o crude già lavate e mondate, cereali già lessati o che cuociono in pochi minuti, legumi e pesce cotti al vapore. Non dimentichiamo poi la vasta gamma di prodotti surgelati al naturale che sono ottimi. Insomma, volendo è possibile comporre un piatto sano e completo in pochissimi minuti: anche in questo caso l’unica cosa richiesta è un po’ di organizzazione nella spesa settimanale.

Mangiare bene, oltre a fare bene al corpo, fa bene anche alla mente? Perché?

Quando mangiamo alimenti sani e li inseriamo nella giornata con un certo equilibrio, nutriamo il nostro corpo a 360° e quindi ne traiamo beneficio anche a livello mentale. Una buona alimentazione favorisce la concentrazione, evita spiacevoli sonnolenze e intorpidimenti postprandiali, inoltre fa sentire bene con sé stessi. Scegliere di mangiare in modo salutare è, a tutti gli effetti, una modalità per prendersi cura di se stessi. Mentalmente è molto bello pensare di poterlo fare mediamente almeno tre volte al giorno, come se a ogni pasto il nostro corpo e la nostra mente fossero in una spa.

Quando aiuti gli altri come ti senti?

Sapere di aiutare le persone a migliorare il loro stile di vita è una grandissima gioia. Durante i percorsi molte persone cambiamo moltissimo, e non parlo di chili persi, non è questo il focus principale, io vedo le loro espressioni felici, il modo di camminare più sicuro, la voglia di fare e rimettersi in gioco e molto altro, è in questi momenti che sento di aver fatto davvero del bene e che la fiamma della passione per il mio lavoro prende nuovo vigore.Penso che oggi di alimentazione si parli troppo e spesso in modo distorto e confusionario, e si faccia in realtà molto poco a livello pratico per riuscire a trasmettere e far arrivare le basi di una corretta alimentazione a più popolazione possibile.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Per la nostra sezione Sport, vi proponiamo il focus dedicato ai 32esimi di finale di Coppa Italia ...
  • "Al Tour de France trionfa lo sport, quello vero". Un approfondimento dedicato all'ultimo Tour de ...
  • Bill Russell è morto. Aveva 88 anni. Se ne va una leggenda della pallacanestro, il giocatore pi...
  • "La voce delle emozioni". Vi proponiamo oggi l'intervista alla filosofa e scrittrice Ilaria Gaspa ...
  • Joba è il nome d’arte di Giovanni Balduzzi, giovane cantautore che ha appena lanciato il suo n ...
  • "Canto per Europa, la migrante ferita dallo sguardo intelligente e profondo". Paolo Rumiz è stat ...

giovedì 11 Agosto 2022