Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

L’Orgoglio

L’Orgoglio

Come si fa a definire l’orgoglio? È un sentimento, una caratteristica, un’attitudine? È amor proprio che sfocia nella presunzione? È difesa della propria dignità? È un bene o un male essere orgogliosi? Credo che la risposta più appropriata sia: dipende.

A volte l’orgoglio è uno scudo, una protezione, un moto di autotutela. Altre volte è un ostacolo, un muro, una barricata, un impedimento nelle relazioni. A volte va messo da parte, per chi si ama, a volte va sfoderato come un’arma per la propria protezione. Se è troppo, è deleterio. Se è troppo poco, è controproducente. Il segreto sta nella misura, nell’equilibrio, che è però sempre sottile. L’orgoglio fa fare cose stupide, fa trincerarsi dietro silenzi, fa mantenere posizioni che sarebbero da rivedere, spesso complica situazioni di facile risoluzione. La mancanza di orgoglio fa fare cose altrettanto stupide, fa accettare dinamiche spiacevoli e circostanze umilianti, trascurare l’autostima, piegarsi al volere altrui.

Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

venerdì 14 Giugno 2024