Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Integrazione interculturale, la sfida del nostro tempo

vignetta-01

Il tema dell’interculturalità informa trasversalmente il nostro tempo senza distinzioni spaziali di alcun genere ed è al centro delle riflessioni di illustri studiosi che lo interrogano con meticolosità scientifica e intensa passione. La stessa parola ‘intercultura’ è densa e stratificata, capace di assumere un significato specifico a seconda del contesto in cui si trova.

Utilizzata per la prima volta in ambito pedagogico, ben presto è stata adottata anche nel campo filosofico e in quello degli studi post-coloniali. In questi ultimi, a dire il vero, si preferisce l’aggettivo cross-culture per designare la modalità attraverso la quale i popoli colonizzati hanno saputo utilizzare elementi dell’eredità coloniale per sviluppare e produrre una propria concezione della vita ed una specifica identità nazionale.

Tale plurivocità semantica rende questo concetto ideale per approfondire il dibattito su come intendiamo affrontare oggi il nostro rapporto con l’altro. Quali strumenti, abilità e risorse siamo disposti a mettere in gioco per rielaborare idee, valori e stili di vita inevitabilmente modificati dall’incontro con l’inconsueto, lo straniero, l’inusitato? È una sfida geopolitica decisiva, che obbliga ognuno di noi a prendere posizione in questa società del rischio in cui l’informazione gioca un ruolo cruciale. L’interazione fra persone provenienti da un diverso background culturale si rivelerà la norma del futuro in ogni angolo del Pianeta. Il rispetto e la conoscenza dell’altro, possibili solamente attraverso un dialogo aperto e paritario fra realtà co-presenti nello stesso spazio, è l’unica chiave di accesso per entrare in un mondo a misura di pace, eguaglianza, democrazia e diritti. Non c’è una strada alternativa per evitare inutili sofferenze e guerre devastanti.

Mai come in questi giorni però, è necessario sottolineare che il rispetto per la libertà confessionale non va confuso con la censura della libertà di espressione e la salvaguardia della laicità. Ogni tipo di integralismo fondamentalista va condannato con fermezza e chi esprime in modo irriverente una critica al potere, politico o religioso che sia, va promosso e tutelato. Ne va non solo della nostra libertà, ma anche della nostra felicità e padronanza culturale. Una scontro di civiltà non conviene a nessuno e la capacità di organizzarsi perché ciò non avvenga è il compito formativo per eccellenza del nostro tempo. Ci si deve liberare da questi mostri contemporanei: intolleranza e fanatismo. L’unica strategia vincente è quella di affrontare con determinazione l’incontro con l’altro, permettendogli di attraversarci con tutto il suo bagaglio di tradizioni, progetti e spunti di riflessione. Solo così potremmo arricchirci e trasformarci vicendevolmente, acquisendo il meglio da ogni esperienza umana che abita questo Pianeta. Si tratta di una strada infida e tortuosa ma, soprattutto, a doppio senso di marcia.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 1 Febbraio 2023