Essere Animali: come fare la differenza

Le crudeltà compiute sugli animali nei grandi allevamenti sono ormai ben note a chiunque (o quasi). Ma come fare a denunciare, nel caso in cui si dovesse venire a conoscenza di irregolarità del genere? L’organizzazione no profit Essere Animali ha trovato il modo di rispondere a questa domanda.

Nasce così il primo sito in Italia che consente di segnalare (in forma riservata) non solo maltrattamenti sugli animali, ma anche inquinamento ambientale, problemi sanitari, frodi alimentari e sfruttamento del lavoro. Infatti, gli attivisti e le attiviste di Essere Animali riscontrano da ben dieci anni continue irregolarità di questo genere, grazie alle loro indagini: violenza, gestione illecita di reflui, sfruttamento della manodopera (caporalato, lavoro nero), etichettatura irregolare.

Come fare a segnalare?

Per poter effettuare la segnalazione, basterà collegarsi a questo sito, dove si potrà compilare il form con tutte le informazioni del caso. I dati personali verranno gestiti in modo strettamente confidenziale e saranno forniti alle forze dell’ordine soltanto nel caso in cui si decidesse di cooperare attivamente nello svolgimento delle indagini. L’organizzazione si occuperà di tutto il resto, con la collaborazione di avvocati e di veterinari: il team verificherà i presunti reati, avvierà un’azione legale e seguirà tutto l’iter della denuncia, fino a una possibile condanna. Gli oneri per le spese legali saranno completamente a carico dell’associazione.

Perché segnalare?

Anzitutto, per poter fare la differenza. La sofferenza animale non è certo meno dolorosa di quella umana e certe atrocità non dovrebbero esistere neanche nel peggiore dei mondi. Mangiare carne non è un reato, ma lo è restare inermi di fronte a un crimine: ci rende altrettanto colpevoli. Per poter fare la differenza, però, un singolo privato cittadino spesso non basta. Per questo motivo rivolgersi a un’associazione non solo con una lunga esperienza sul campo, ma anche con un team di professionisti al proprio seguito che sa come meglio procedere, è un gesto che avrà tutt’altro impatto.

«Negli ultimi anni, diversi ex lavoratori e persone che abitano vicino ad allevamenti, si sono rivolti a noi per denunciare reati. Con questo nuovo strumento, vogliamo agevolare le segnalazioni» ha dichiarato Alessandro Ricciuti, responsabile ufficio legale di Essere Animali. Cambiare le cose non è mai stato così facile.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Nel quarto appuntamento con la nostra rubrica "Ditelo con i fiori" raccontiamo il girasole: un vi ...
  • “L’occhio su Trento", in questo quarto appuntamento, lancia uno sguardo dentro alle antiche m ...
  • Il quarto appuntamento della rubrica musicale "Si salvi chi PROG" è dedicato all'album dei Carav ...
  • L’universo dei perché: è dalla curiosità del bambini che dobbiamo imparare come guardare il ...
  • Presso la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, alla presenza ...
  • “Stampe per crescere”: a Pieve Tesino una mostra racconta la nascita dell’editoria per ragazzi. h ...

giovedì 29 Luglio 2021