Recensione allo spettacolo “Stasera sono in vena”

di Oscar De Summa

Tutte le informazioni sullo spettacolo

Il “one man Show” di Oscar De Summa parte forte, con ritmo incalzante; grazie anche al compendio musicale, pare di stare negli Stati Uniti, sulla Route 66, piuttosto che nel Salento.
E poi si ride tanto, ci si diverte e con leggerezza, probabilmente proprio come successe all’autore in gioventù, si scivola gradualmente nel vortice della droga, dell’eroina, e poi nel tragico.

oscar-de-summa-300x199

Questo giro di giostra, questo alternarsi di sentimenti radicalmente opposti, viene però sostenuto bene da De Summa, il quale, con il suo testo vivace e la sua voce cangiante, permette allo spettatore di “figurarsi”, sulla scena vuota e scura, quanto raccontato: i personaggi caratterizzati da curiosi soprannomi, i luoghi in cui si svolgono i vari momenti, persino il clima caldo di un’estate pugliese.
Insomma, fortunatamente, si riesce a smentire quel pregiudizio che vede il teatro come qualcosa di pesante, di necessariamente impegnativo. L’autore ci dimostra invece che messaggi importanti, argomenti difficili, possono essere raccontati con semplicità (che non vuol dire superficialità), rivolgendosi ad un ampio pubblico senza paura di essere considerati “popolari”.

 

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

venerdì 13 luglio 2018