Il bacio che scuote il Marocco

Il bacio che scuote il Marocco

Il 3 ottobre a Nador, un paesino al nord del Regno del Marocco, Mouhsin e Raja, 15 e 14 anni, si baciano davanti al liceo e a un loro amico sedicenne, Oussama, che li fotografa. Tornati a casa, caricano la loro foto su Facebook e qualche attimo dopo si ritrovano in un centro di detenzione minorile con l’accusa di “attentato al pudore”.

Sabato scorso, quaranta persone si sono date appuntamento davanti al Parlamento di Rabat e, prima che spintoni e sedie volanti trasformassero il tutto in una gran bagarre, si sono unite in un bacio en plein aire. Altri adolescenti, invece, hanno iniziato a riempire le loro bacheche del social network con foto di baci e carezze.

Il Marocco è un Paese islamico e baciarsi in pubblico è vietato, perché “un semplice bacio può essere l’inizio di qualcos’altro”, recita la coscienza popolare. “Questa gente è atea e agisce per colpire l’Islam”, aggiunge un lanciatore di sedie. “L’Islam non c’entra, si tratta di oscurantismo medievale”, ribattono dall’Organisation unie des droits de l’homme et des libertés publiques.

Intanto, il 22 novembre il Paese ascolterà la sentenza sul caso; nel frattempo Mouhsin e Raja, provvisoriamente liberati, hanno portato alla ribalta nazionale e internazionale le contraddizioni di una società che viaggia a due velocità, tra il Maghreb e l’Europa.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Laurearsi al tempo del coronavirus. Quando le "pareti" di una virtual room ovattano le emozioni d ...
  • Ce lo sentiamo dire da sempre che il cambiamento inizia da noi e dai piccoli gesti quotidiani che ...
  • "Mentre infuria la bufera, togliersi di dosso l’angoscia e tornare a sorridere, a vedere chiaro ...
  • "Articoli in promozione, click. Procedi all'acquisto, click. Aggiungi al carrello, click. E forse ...
  • "Vediamo di recuperare da questo immane lutto la lucidità, la generosità e l’entusiasmo indis ...
  • "In questo periodo in cui tutto si ferma, cominciamo a ricercare i valori, le cose semplici, il s ...

lunedì 30 marzo 2020