Serie A: il focus sulla 5^ giornata

Sei gol, mille emozioni e tante recriminazioni. Questo quello che ci lascia il match di San Siro tra Milan e Roma – valido per la quinta giornata del campionato di Serie A – terminato 3-3. Doppietta del sempreverde Ibra e gol di Saelemaekers, per gli uomini di Pioli, a cui rispondono per i capitolini Dzeko, Veretout ed il giovane, ex Verona, Marash Kumbulla.

La gara è bella e frizzante fin dalle prime battute: al primo affondo rossoneri in vantaggio con Ibra che di prima intenzione trafigge Mirante; dodici minuti più tardi è il bomber avversario Dzeko a pareggiare i conti di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo: palla al bacio di Pellegrini con Tatarusanu che, optando per la caccia alle farfalle, ne esce trafitto. L’estremo difensore rossonero, vice di Donnarumma, prova a riprendersi dall’errore con il doppio intervento, su Ibanez e Pellegrini, alla mezz’ora. L’occasione più ghiotta ce l’ha però Kjaer che, al 30′, di testa e con un terzo tempo invidiabile, scheggia il palo. Sul finire della prima frazione sono di nuovo i rossoneri a rendersi pericolosi con Hakan Calhanoglu che, su punizione, mette paura a Mirante che si rifugia in calcio d’angolo.

La ripresa, così come il primo tempo, inizia con il botto: dopo due giri di lancette Saelemaekers, imbeccato da Leao, taglia al centro dell’area e trafigge Mirante siglando il suo secondo gol in A e portando il risultato sul 2-1.  La Roma prova a reagire con le frequenti incursioni Pedro e Mkhitaryan ma senza trovare concretezza fino al 70′ quando Giacomelli concede un penalty per un fallo in area di Benaccer: dal dischetto si presenta Veretout che non lascia scampo a Tatarusanu e firma il 2-2.

Emozioni finite? Manco a dirlo: neanche il tempo di riorganizzarsi che Giacomelli fischia un altro rigore, questa volta per il Milan (fallo di Mancini su Calhanoglu), palla sul dischetto e Zlatan Ibrahimovich porta di nuovo avanti il Milan.

Se “Prova a prendermi” non fosse stato già girato, gli spunti per riscrivere il copione non mancherebbero: a cinque minuti dalla fine è Kumbulla a siglare il pareggio sugli sviluppi di un corner di Veretout deviato goffamente dall’onnipresente Ibra.

La partita termina sul di 3-3: progetti di fuga rimandati per Stefano Pioli e sgambetto ben assestato da parte di Fonseca.

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • In risposta alla sfida di UnderTrenta "Democrazia o prepotenza?", pubblichiamo oggi la riflession ...
  • Quale scienza nel nostro futuro? Per la nostra sezione approfondimenti l'intervista - a cura di F ...
  • In questo appuntamento de "L'occhio su Trento" scopriamo le Gallerie di Piedicastello, una sede e ...
  • Il quinto appuntamento della nostra rubrica musicale "Si salvi chi PROG" è dedicato al concept a ...
  • Avete passato il weekend a fare binge-watching dello spin-off, che è anche prequel, della serie ...
  • Il 13 agosto 2021 è spirato Gino Strada. Medico di guerra, fondatore di Emergency e costruttore ...

sabato 18 Settembre 2021