Serie A, il Focus della 22^ giornata

Match dalle sfumature a stelle e strisce al Picco di La Spezia. La gara tra i liguri ed il Milan cade infatti al termine della settimana che ha visto la fumata bianca per l’acquisizione della società spezzina da parte di Robert Platek, noto finanziere americano innamorato delle cinque terre e già proprietario di due club europei: il Sonderjyske in Danimarca e il Casa Pia in Portogallo. A tirare le fila, sponda rossonera, é la Elliot Management Corporation, società statunitense di gestione degli investimenti.

Tornando a respirare “aria di mare”, ed il profumo del rettangolo verde, nella prima frazione di gioco sono i liguri a fare la partita, con gli uomini di Pioli assenti ingiustificati e in perenne balia delle scorribande avversarie nei pressi di Donnarumma, che ha il merito – dopo un quarto d’ora di gioco –  di salvare il risultato con un intervento miracoloso su Saponara. Ancora i liguri pericolosi sul finire della prima frazione di gioco con Nahuel Estevez che, dopo una splendida azione corale, non riesce a finalizzare.

Nella ripresa il copione non cambia, Spezia sempre più in palla e Milan rintanato negli ultimi venticinque metri e incapace di ripartire. A sfruttare la situazione è sempre Saponara che si rende pericoloso con una conclusione respinta dalla difesa ospite. Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, tre indizi fanno una prova. Detto fatto: dopo una splendida azione corale è Migliore a battere Donnarumma e sbloccare il risultato in favore dei padroni di casa.

Ed è qui che ci si aspetterebbe la reazione degli uomini di Pioli. Aspettative tradite. Nemmeno dopo l’ingresso in campo di Mandzukic, Meité e Tomori la musica cambia e la seconda doccia fredda  arriva al 67′ sugli sviluppi di un calcio di punizione: tocco di Estevez per Bastoni che trafigge Donnarumma e chiude di fatto la gara con più di venti minuti di anticipo, vista e considerata la serata da incubo rossonera.

Se non c’erano dubbi che al 90′ la a festeggiare sarebbe stato un club “a stelle e strisce”, in pochi si sarebbero aspettati che l’ago della bilancia virasse dritto a ponente, direzione mare. Spezia in cielo, diavolo rimandato.

 

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Un approfondimento dedicato al "meraviglioso rumore" di Poplar Festival che è tornato a risuonar ...
  • Il coraggio di guardare il mondo in profondità: l' intervista, a cura di Ilaria Bionda, all'auto ...
  • In risposta alla sfida di UnderTrenta "Democrazia o prepotenza?", pubblichiamo oggi la riflession ...
  • Quale scienza nel nostro futuro? Per la nostra sezione approfondimenti l'intervista - a cura di F ...
  • In questo appuntamento de "L'occhio su Trento" scopriamo le Gallerie di Piedicastello, una sede e ...
  • Il quinto appuntamento della nostra rubrica musicale "Si salvi chi PROG" è dedicato al concept a ...

sabato 25 Settembre 2021