Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Se anche lo sport è sostenibile

 

Photo di Надя Кисільова, Unsplash

In un presente dove l’attenzione alla sostenibilità è ai massimi storici, dove termini come green economy, eco-friendly o climate change sono pane e croce quotidiana, va da sé che ogni ambito di attività, ordinario o straordinario che sia, andrebbe ripensato mettendo in primo piano il benessere del Pianeta. Non da ultimo, l’ambito dello sport – sia quello soltanto seguito per passione in tv che quello praticato –, entrambi purtroppo per nulla esenti dalla produzione di inquinamento. Basti pensare ad esempio alle corse automobilistiche, alla Moto GP o anche più semplicemente al golf, con i suoi grandi tappeti erbosi che divorano terreni ed enormi quantità d’acqua, ma anche tutti quegli sport che necessitano di attrezzature poi difficili da smaltire o riciclare.

Da qualche anno, però, anche il mondo dello sport si sta muovendo nella direzione giusta, con lodevoli iniziative di matrice green: da imponenti progetti di stadi tutti in legno a emissioni zero o alimentati da pannelli solari e turbine eoliche, a piccole-grandi innovazioni accessibili a tutti quali tavole da surf in plastica riciclata, palline da tennis ecologiche o reti da pallavolo ricavate a partire dalle reti da pesca recuperate negli oceani. E sono solo alcuni esempi.

Ma bando alla passività: nell’attesa che qualcuno, sopra di noi, disponga l’universo sportivo nel più sostenibile dei modi, possiamo già fare in prima persona alcune scelte. Nel nostro piccolo, infatti, possiamo già provare ad appagare contemporaneamente corpo e coscienza scegliendo di esercitare attività sportive a bassissimo impatto ambientale, magari praticate all’aria aperta e senza l’ausilio di strumentazione tecnica inquinante o mezzi di trasporto.

Qualche esempio? Una delle possibilità sono lo yoga o il pilates: must assoluto in questo caso, un materassino in materiale ecologico e naturale. Ne esistono oramai in commercio di moltissimi tipi. Certamente sostenibili anche la corsa e la camminata. Al netto dell’abbigliamento più o meno tecnico necessario, sono attività a impatto ambientale quasi inesistente. L’ideale è praticarle all’aperto, magari nel verde dei parchi della nostra città, oppure in luoghi comunque raggiungibili con i mezzi pubblici. Da prendere in considerazione anche surf e windsurf: l’equipaggiamento tecnico c’è, ma con qualche accorgimento green – come, ad esempio, acquistare tavole in canapa o plastica riciclata oggi in commercio – si possono praticare evitando di gravare sull’ambiente.

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

sabato 3 Dicembre 2022