Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

A.S.D. Judo Cassina: “Siamo pronti a ripartire, ci manca il contatto con i nostri ragazzi”

Il mondo dello sport riparte gradualmente, con numerosi protocolli di sicurezza e con molta incertezza sul futuro. Si parla molto di sport maggiori, meno attenzione è riservata a quell’universo sportivo “non mainstream” che però coinvolge ogni anno moltissimi atleti, soprattutto giovani. Abbiamo incontrato Alessandro Pangrazzi e Alessandro Cassina, insegnanti di Judo presso l’A.S.D. Judo Cassina, realtà sportiva trentina, per farci raccontare la loro attività e come stanno vivendo questo momento particolare.

«Dopo esserci avviati da bambini a questo sport, che ci ha portato a lungo in giro per l’Italia, abbiamo deciso di ritrovarci per iniziare questo progetto insieme, per trasmettere ai più giovani la passione per il Judo e per i suoi valori» ci spiegano i due insegnanti responsabili dei corsi – che si tengono nella palestra della scuola Sacra Famiglia in via della Cervara – aperti a tutte le fasce d’età, a partire dai quattro anni. Significativa è anche l’attività agonistica dell’associazione, che partecipa a molti tornei: da quelli provinciali a quelli dell’Attività Agonistica Federale Italiana, nonché a competizioni internazionali.

«Il lockdown per noi non è stato del tutto inaspettato, già qualche settimana prima avevamo notato un calo delle presenze, soprattutto nel gruppo dei Judaka più piccoli. Poi è arrivata la chiusura totale che è stata un brutto colpo» ci confida Pangrazzi che non nasconde un velo di tristezza per il fatto che nel Judo – come anche in altri sport – è imprescindibile dare continuità alla crescita personale, alla condizione fisica degli atleti e a quella socialità che viene a crearsi durante gli allenamenti settimanali. I due allenatori – che sono comunque riusciti a mantenersi sempre in contatto con gli allievi –  si soffermano particolarmente su quest’ultimo aspetto: «Ci manca il contatto con i nostri ragazzi, ci manca sentire squillare il telefono e dare loro qualche consiglio, ci manca vederli entrare dalle porte della nostra palestra».  

Nonostante le difficoltà del momento, l’A.S.D. Judo Cassina sta lavorando per tornare operativa, in totale sicurezza, già da settembre, nell’attesa che vengano comunicate delle linee guida per quanto riguarda gli sport con intenso contatto fisico: «Ora l’unica cosa chiara è che si possano svolgere preparazione atletica, esercizi propedeutici e ginnastica individuale nel rispetto delle norme di distanziamento e di disinfezione di tutti gli ambienti» concludono i due allenatori, nella speranza che a breve, come insegna la disciplina che tanto amano, ci si possa “rialzare” e ritornare alla normalità.

Sport
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 1 Febbraio 2023