Parole di cinema e tv (Parte 1)

Se avete passato il weekend a fare binge-watching dello spin-off (che è anche prequel) della serie più chiacchierata del momento e, soprattutto, se non sapete che cosa voglia dire fare binge-watching o che cosa siano uno spin-off e un prequel, questo è l’articolo (o, almeno, la prima parte dell’articolo) che fa per voi. Fare chiarezza nella terminologia cine-televisiva può essere utile a orientarsi in un’epoca quanto mai dominata da sequel, prequel e spin-off.

Sequel. Forse il più semplice tra i termini indagati, sequel indica un nuovo episodio (che può mantenere – oppure no – gli stessi personaggi) di una saga cinematografica e televisiva. È come il secondo capitolo di un libro, insomma. Teoricamente illimitati, alcuni dei sequel più famosi (e più riusciti dei rispettivi primi capitoli) sono Il padrino – Parte II (1974), L’impero colpisce ancora (1980) e Terminator 2 (1991).

Prequel. Se i sequel ci raccontano che cosa succede dopo, il prequel ci mostra invece che cosa accade prima, cioè i fatti antecedenti. Pensiamo alla saga cinematografica del Signore degli Anelli. Al primo episodio (La compagnia dell’anello) seguono due sequel (Le due torri e Il ritorno del re), ma anche tre prequel, cioè i film che compongono la trilogia dello Hobbit.

Spin-off. Ricordate Saul Goodman, iconico personaggio di Breaking Bad? Talmente caratteristico da convincere i produttori della mitica serie a scriverne una con lui protagonista: Better Call Saul. Ecco, Better Call Saul è uno spin-off di Breaking Bad. Significa prendere da un prodotto cinematografico o televisivo un personaggio secondario e renderlo protagonista di un altro prodotto cinematografico o televisivo più o meno legato a quello “originale”.

Remake/reboot. Questi due termini vanno affrontati assieme perché vogliono dire sostanzialmente la stessa cosa: “rifare”. L’unica differenza è che si fa il remake di un film e il reboot di una saga. Il recente A star is born (2018, con Lady Gaga e Bradley Cooper) è il terzo remake del film musical È nata una stella del 1937. Invece, Batman Begins (2005, diretto da Christopher Nolan) non è il rifacimento di un solo film, ma di un’intera saga: vengono archiviati i quattro film realizzati da Tim Burton e Joel Schumacher tra 1989 e 1997 e la storia ricomincia da capo.

Binge watching. Chiudiamo la prima parte di questo breve dizionario con binge watching, che deriva da binge, ‘abbuffata’. Abbuffata di che? Solitamente, di episodi di una serie tv (è un termine che si usa maggiormente per la televisione, ma che può andare bene anche nel caso di saghe cinematografiche). Quattro, cinque ore di maratona televisiva – Netflix insegna – per finire la stagione di una serie particolarmente coinvolgente o attesa. Chi non l’ha fatto almeno una volta nella vita?

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • In risposta alla sfida di UnderTrenta "Democrazia o prepotenza?", pubblichiamo oggi la riflession ...
  • Quale scienza nel nostro futuro? Per la nostra sezione approfondimenti l'intervista - a cura di F ...
  • In questo appuntamento de "L'occhio su Trento" scopriamo le Gallerie di Piedicastello, una sede e ...
  • Il quinto appuntamento della nostra rubrica musicale "Si salvi chi PROG" è dedicato al concept a ...
  • Avete passato il weekend a fare binge-watching dello spin-off, che è anche prequel, della serie ...
  • Il 13 agosto 2021 è spirato Gino Strada. Medico di guerra, fondatore di Emergency e costruttore ...

sabato 18 Settembre 2021