Pandemia e creatività: l’8 dicembre il primo appuntamento di Italian Vibes Heritage

La pandemia, con tutte le restrizioni che ben conosciamo, ci parla di un tempo dagli orizzonti compressi in cui quel che vorremmo fare, essere e costruire viene limitato dalle circostanze esterne. Sempre più spesso, se ci guardiamo invece bene attorno, scopriamo che non è proprio così, anzi: questa prolungata e complessa situazione di difficoltà sta anche generando dei meccanismi di reazione positivi da parte di molti. Una voglia di reagire in modo costruttivo che spinge alla ricerca, più creativa del solito, di nuove opportunità di lavoro, di espressione, di connessione tra realtà diverse.
Ed è proprio così che in questi mesi è nato “Italian Vibes Heritage”, un progetto che unisce il mondo della musica underground alla valorizzazione delle eccellenze culturali e paesaggistiche del territorio. Il debutto, con il primo appuntamento su Youtube domani 8 dicembre, vede protagonisti i due dj professionisti ideatori dell’iniziativa: Thomas Dill e Stefania Turra. Entrambi dj professionisti, resident da 15 anni dell’ArtClubDisco di Desenzano del Garda lui e protagonista di rinomate serate in diversi locali tra Garda, bresciano e veronese lei, di fronte all’imprevisto blocco assoluto della loro attività professionale hanno unito le forze per dar vita a qualcosa di diverso. «Il progetto, se vogliamo, è nato proprio grazie alla pandemia – spiega Stefania –. Pur conoscendoci da anni ognuno faceva la sua vita e forse non avremmo sentito l’esigenza di trovare nuove forme di espressione. È stato proprio il cambio di scenario anche drammatico di questi mesi a darci la carica e la voglia di buttarci insieme in un’avventura alternativa». Un’ispirazione che ha saputo trovare la strada per farsi realtà con grande impegno e proattività e che è destinata a proseguire anche dopo il rientro alla normalità.

«I dj set registrati in location particolari non sono una novità in sé e per sé, in Europa si fanno da tempo, anche ben prima che ci fosse la pandemia. Quel che differenzia il nostro progetto – spiega Thomas, Art director di Italian Vibes Heritage – è che i protagonisti non siamo solo noi dj, ma soprattutto le location e le realtà produttive del nostro territorio».
Durante il primo video-appuntamento musicale dalla terrazza del fiabesco palazzo dell’Isola Borghese Cavazza, online martedì 8 dicembre alle 18.00 sul canale Youtube di Italian Vibes Heritage, il dj set di Thomas e Stefania sarà così il filo conduttore di un tour virtuale della spettacolare prima location che ha ospitato l’evento, ma anche il trait d’union per conoscere le realtà del Made in Italy – nei settori food, wine, design, abbigliamento, turismo, comunicazione e molti altri ancora – che lo hanno sponsorizzato. «Abbiamo trovato nei nostri partner la stessa voglia di reagire a questo momento di difficoltà che abbiamo noi», spiega Stefania, «e l’atmosfera che c’è stata quando abbiamo registrato – conferma Thomas – ce ne ha dato la prova. Stavamo lavorando, eravamo in pochi e ovviamente a distanza, ma è stata una festa, un’emozione quasi liberatoria per tutti. La stessa che speriamo percepisca il pubblico online».

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • "Troppo spesso ci si dimentica che la cultura non è un prodotto da vendere un tanto al chilo. No ...
  • Ho vissuto, come molti, due vite: perdere qualcuno significa ricominciare da zero. Ricominciare m ...
  • Eleonora, poco più che trentenne, da oltre dieci anni vive dietro all’obiettivo della sua Refl ...
  • "Quello che ti rendeva speciale in realtà era il messaggio che veicolavi, la passione che mettev ...
  • Paolo Rossi, per chi è arrivato dopo. https://t.co/ypRG9WqJFT
  • Nina Ferrari, ideatrice de "Il Tuo Biografo", ci parla di come, dopo una laurea in Filosofia, un ...

sabato 23 Gennaio 2021