Le farfalle invadono le librerie

Se vi capitasse di fare un salto in libreria, e di trovarvi circondati dalle farfalle, potreste anche avere l’occasione di ripiantare degli alberi al posto di quelli abbattuti dalla tempesta di Vaia. Non temete, non siamo stati influenzati da una deriva neo-futurista, ne tantomeno abbiamo ecceduto in voli pindarici coadiuvati da eccessivi festeggiamenti post lockdown. Stiamo solamente iniziando a raccontarvi il nuovo romanzo dello scrittore trentino Mattia Zadra.

Farfalla – questo il titolo – è uscito ufficialmente il 18 maggio, sotto l’ala della casa editrice Chance Edizioni e, acquistandolo, si potrà contribuire al rimboschimento delle aree colpite dalla calamità naturale avvenuta nel 2018.

«La pubblicazione è legata al progetto Trentino Tree Agreement, che raccoglie donazioni per la ricostruzione dei boschi trentini: acquistandolo, in edizione limitata direttamente da me, si potrà contribuire alla causa» precisa l’autore, da sempre sensibile alla tematica ambientalista.

L’opera, stampata interamente su carta FSC a zero impatto ambientale, ha come tema centrale quello dell’empatia, come ci spiega il giovane autore: «Farfalla è un romanzo di crescita dalle sfumature horror, un viaggio onirico e a tratti oscuro attraverso la vita del protagonista. Non è un thriller, ma un romanzo introspettivo. Il protagonista infatti, capace di fiutare in anticipo il profumo della morte delle persone che lo circondano, evolverà da bruco in crisalide, per poi trovarsi infine a dover capire chi è veramente: Falena o Farfalla?»

Una curiosità. Nel romanzo, che sarebbe dovuto essere il libro di punta della casa editrice al Salone del Libro di Torino – quest’anno reinventato in versione streaming – viene ritagliato uno spazio importante anche per la musica: per permettere ai lettori di “conoscere” meglio uno dei personaggi è stata creata una playlist Spotify ad esso legata.

Insomma, con la sua ultima fatica, Zadra ci prende per mano e ci accompagna in un mondo che va ben oltre i confini della carta stampata, invitandoci a riflettere su quanto sia importante riuscire a guardare dentro di noi per poter essere migliori anche “là fuori”. Rispettosi e umili, proprio come una Farfalla.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Nel quarto appuntamento con la nostra rubrica "Ditelo con i fiori" raccontiamo il girasole: un vi ...
  • “L’occhio su Trento", in questo quarto appuntamento, lancia uno sguardo dentro alle antiche m ...
  • Il quarto appuntamento della rubrica musicale "Si salvi chi PROG" è dedicato all'album dei Carav ...
  • L’universo dei perché: è dalla curiosità del bambini che dobbiamo imparare come guardare il ...
  • Presso la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, alla presenza ...
  • “Stampe per crescere”: a Pieve Tesino una mostra racconta la nascita dell’editoria per ragazzi. h ...

giovedì 29 Luglio 2021