Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

La libreria del buon romanzo di Laurence Cossé

La libreria del buon romanzo di Laurence Cossé

Un angolo di paradiso. Questa è la prima impressione che si ha de La libreria del buon romanzo. E che dire poi dei suoi proprietari: Francesca l’ereditiera, nascosta dentro gli uffici, e Ivan il libraio, entusiasta nel dar consigli a tutti i suoi clienti e sempre pronto a dire che Georg, il suo cognome, suona in francese come gai orgue, “organo di buonumore”. Personaggi a cui ci si affeziona al punto di dispiacersi per non averli come amici.

Sono un personaggio (non) qualsiasi di un libro scelto (non) a caso.

I sogni universali probabilmente non esistono: il mondo, altrimenti, si impegnerebbe a realizzarli con maggiore efficacia. Certamente ci sono però dei sogni condivisi e condivisibili da molte persone con interessi comuni. Il desiderio di ogni lettore appassionato di narrativa: tanti libri belli messi insieme, accuratamente scelti non a caso, a confermare che «di tutte le funzioni della letteratura, una delle più felici è far riconoscere e parlare tra loro persone nate per capirsi». La struttura sarebbe quella di un giallo, perché il negozio che desta invidia per il suo successo è avvolto di intrighi e misteri. Dico sarebbe perché non lo è fino in fondo. Lo è nella trama, ma quel che domina è l’idea quasi onirica della libreria, incorniciata da uno stile che si lascia volentieri andare al tono poetico-filosofico.
«Vogliamo libri che non ignorino niente della tragedia umana, niente delle meraviglie quotidiane, libri che ci facciano tornare l’aria nei polmoni»: è uno dei punti del manifesto de La libreria del buon romanzo. Che vende solo buoni romanzi, appunto, scelti da un comitato anonimo di scrittori. Non il mainstream, non necessariamente i classici: solo quelli che meritano di essere letti (criterio opinabile, criticabile e criticato, ma ben compensato dalla variegata costituzione del comitato…).
Questo è un testo «prezioso nel senso in cui il termine viene impiegato nell’alta oreficeria: rigore estremo nella scelta dei materiali, colore, sfavillio, gioco di forme e accostamenti, alta precisione del taglio, orrore dell’ostentazione.» È un libro da visitare. Per ricordarsi che «l’essenziale è continuamente minacciato dall’insignificante.» [René Char]

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 1 Febbraio 2023