Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

È la fisica Baby! Gabriella Greison a Borgo Valsugana

È di qualche giorno fa la serata “Sei donne che hanno cambiato il mondo”, uno spettacolo teatrale di Gabriella Greison, tratto dall’omonimo libro e presentato all’Istituto Alcide De Gasperi di Borgo Valsugana, davanti ad una sala gremita, con la partecipazione straordinaria di studenti e professori dell’Istituto. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Valtes, è stato fortemente voluto da alcune professoresse e da tre studentesse che hanno anche presentato la serata, mettendosi in gioco per ribadire ancora una volta quanto sia importante il connubio tra ragazze e giovani donne e la scienza.

Gabriella Greison, fisica quantistica, autrice di dieci libri, attrice e divulgatrice scientifica ha messo in scena il suo spettacolo, portando sul palco di Borgo Valsugana sei storie straordinarie di sei donne i cui meriti, per alcune di loro, non sono mai stati riconosciuti ufficialmente.

Narrate in prima o terza persona, ci si immedesima nelle storie di queste scienziate, più o meno conosciute, eppure, come scrive l’autrice stessa “… la loro traccia è indelebile, lungo il cammino del progresso, non solo scientifico, dell’umanità”.

Marie Curie (1867-1934), Lise Meitner (1878-1968), Emmy Noether (1882-1935), Rosalind Franklin (1920-1958), Hedy Lamarr (1914-2000) e Mileva Marić (1875-1948).

Sei nomi che hanno una storia tutta da scoprire, una storia fatta anche di ingiustizie e prevaricazioni che è bene portare alla conoscenza di tutti, affinché non si ripetano mai più. Negli anni delle incredibili scoperte scientifiche, dove le donne nemmeno erano ammesse all’Università, queste scienziate hanno combattuto per far valere la propria strada, dalla fisica ebrea odiata dai nazisti alla bellissima diva hollywoodiana che fu anche ingegnere militare, alla teorica serba i cui meriti scientifici le furono rubati dallo stesso marito.

Senza voler anticipare nulla di ciò che è lo spettacolo, o il libro, due opere rispettivamente da vedere e da leggere, è importante sottolineare invece il lavoro straordinario che sta facendo questa scienziata eclettica nei confronti delle nuove generazioni. Gabriella Greison, infatti, utilizza tutti i social media più visti dai ragazzi, per fare divulgazione scientifica: da TikTok, a Instagram, fino a YouTube, ai Podcast, alla TV e alla radio.

Ha indubbiamente colmato un vuoto: quello tra la scienza, da sempre una materia ostica e quasi noiosa, e i ragazzi, quelli delle nuove generazioni, abituati all’immediatezza, alla velocità, ai colpi di fulmine. Greison è esattamente così: l’effetto wow per eccellenza. Basta imbattersi per caso in un suo video su TikTok e immediatamente chiunque vorrebbe saperne di più di questo mondo scientifico, della fisica in particolare, così inaccessibile all’apparenza e avulsa dalla realtà, ma Greison è lì e ci dimostra esattamente il contrario.

Il suo canale è Greison Anatomy, non rimane che seguirla e scoprire che… è la fisica Baby!!!

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

domenica 26 Maggio 2024