E così vorresti fare lo scrittore

di Giuseppe Culicchia

E così vorresti fare lo scrittore

«Non seguire mai i consigli. Non mostrare mai il lavoro svolto né discuterne. Non rispondere mai a un critico.» Così sentenzia Raymond Chandler, citato in esergo a questo libro, insieme a Bret Easton Ellis che scrive quanto siano insopportabili gli scrittori, visto che sembrano tutti pavoni, e a Charles Bukowski, che narra di quanto non se ne possa più di baciare uno scrittore.

Così, è sufficiente non leggere nemmeno una parola dell’autore per capire che questo libro farà innanzitutto ridere, a partire dalle prime citazioni. La forza di Culicchia, in queste pagine, non è di certo l’originalità di una storia.
Ci sono tutti i cliché che potete farvi venire in mente. O forse quasi tutti. Tra le righe ad essere presi in giro. Il lettore medio, che è anche scrittore, certamente, perché “in Italia sono più quelli che scrivono che quelli che leggono”, si riconoscerà in diverse righe. Probabilmente vi verrà voglia di (ri)leggere David Foster Wallace, pover’uomo mai abbastanza compianto. Sicuramente vi sentirete calvinianamente più leggeri, quando avrete finito le pagine. Che già un po’ vi mancheranno.
Non vi domanderete se è un testo autobiografico, perché lo è chiaramente, dell’autore emergono aneddoti ma soprattutto la passione colta. Piuttosto vi chiederete su quale gradino ci si sente meglio: se su quello della “Brillante Promessa”, del “Solito Stronzo” o del “Venerato Maestro”.
Il «dorato mondo delle Lettere» appare in tutto il suo splendore, è proprio il caso di dirlo, anzi, in tutte le sue splendenti e divertenti contraddizioni. “Del paraculismo” è il titolo di uno dei capitoli, ma soprattutto è il leitmotiv ironico che si trova in ogni pagina.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • "Lo sguardo si aguzza all’avvicinarsi del rombo degli aerei che, qualche secondo dopo, attraver ...
  • Per la nostra rubrica "Underword", un approfondimento dedicato alle cosiddette parole intraducibi ...
  • Il quarto appuntamento della nostra rubrica "L'atleta del mese" è dedicato a Sara Simeoni, campi ...
  • Continua il percorso di UnderTrenta alla scoperta dei percorsi del Bando Generazioni 2021: oggi r ...
  • Festival dello Sport, Lilian Thuram contro la “trappola” del razzismo: una lezione di sport e ...
  • Per la nostra rubrica "Giovani e lavoro" abbiamo intervistato Davide Penna, giovane titolare dell ...

mercoledì 27 Ottobre 2021