De Gasperi scrive, la storia d’Italia negli scritti dello statista

Alcide De Gasperi è uno di quei personaggi storici che anche a distanza di anni non cessa di offrire al presente stimoli di grande attualità e interesse. Anche per questo negli ultimi anni diversi progetti di ricerca si sono dedicati a raccogliere e a rendere facilmente accessibili al grande pubblico le sue lettere e i suoi discorsi, ora consultabili da chiunque sui portali dell’Edizione nazionale dell’epistolario di Alcide De Gasperi (www.epistolariodegasperi.it) e del progetto ALCIDE (http://alcidedigitale.fbk.eu), sviluppato dall’Istituto storico italo-germanico e dal gruppo di ricerca sulle Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler. Si tratta di migliaia di documenti, testimonianze dirette della sua vita e del suo pensiero, capaci di rievocare i sussulti e i traguardi di un’intera epoca. Ma come orientarsi in questa mole di parole, traendone elementi utili alla conoscenza storica, all’educazione del pensiero civile e democratico, alla crescita personale?

Il ciclo di incontri intitolato “De Gasperi scrive” nasce proprio per rispondere a questo interrogativo, rendendo conto delle nuove acquisizioni documentarie e spiegando al pubblico come navigare agilmente tra le fonti, per confrontarsi direttamente con una delle più grandi figure del secolo scorso.

Il percorso avrà inizio lunedì 3 febbraio con la lezione tenuta da Marco Odorizzi, direttore della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, che rileggerà la vicenda dello Statista a partire dalle sue lettere. Il lunedì successivo, il 10 febbraio, l’archivista Stefano Malfatti, redattore dell’Edizione nazionale dell’Epistolario degasperiano, illustrerà invece le nuove acquisizioni prodotte da questo ambizioso progetto di ricerca, presentato ufficialmente lo scorso anno in un incontro organizzato al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Infine, lunedì 17 febbraio, l’ultimo appuntamento sarà con Maurizio Cau, ricercatore dell’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler, che proporrà un excursus tra gli scritti e i discorsi politici dello Statista, mostrando come orientarsi tra le innovative funzioni di ricerca del portale che li rende fruibili.

Gli incontri si terranno tutti a partire dalle 16.30 presso la saletta Alcide De Gasperi della Biblioteca comunale di Borgo Valsugana, che conserva la biblioteca dello Statista. Al termine, in una data che sarà concordata con i partecipanti, verrà proposta una speciale visita guidata al Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino.

La frequenza anche parziale degli incontri e della visita (di 2 ore ciascuno) è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento professionale del personale insegnante.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Un invito ad alzare la testa e a dire “no” alla violenza con la stessa urgenza che solo il co ...
  • Trentino History ha come obiettivo quello di far riscoprire una terra attraverso foto d’epoca e ...
  • Non potete accendere un fuoco senza una scintilla. Mi innamorai subito di quel microcosmo di amic ...
  • Per la nostra rubrica "Giovani e lavoro" abbiamo incontrato Miriam Motter che ci ha raccontato co ...
  • Da sempre l’esplorazione spaziale affascina l’essere umano e riempire con la fantasia gli spa ...
  • Vi siete mai chiesti come sarebbe studiare negli USA? E soprattutto, la scuola americana è così ...

lunedì 30 Novembre 2020