Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Fase 2: amori travolgenti e altre piccole cose

ok

Photo by Daniel Tafjord on Unsplash

Droni anti-grigliate, app per il tracciamento dei contatti sociali e dei contagi, box di plexiglas a dividere gli ombrelloni in spiaggia, quarantena indeterminata per gli over 70 tutto l’anno, punto libera tutti per gli under 18 a settembre, svariati salti mortali lavorativi e organizzativi a tempo indeterminato per tutti quelli che stanno in mezzo (che poi sono quelli che si prendono cura degli over 70 e degli under 18).

Tra ipotesi più o meno realistiche, immancabili fake news e pool di esperti riuniti in video call a far quadrare il cerchio delle Fasi 2-3-4 e successive modificazioni, la realtà è che non abbiamo ancora idea di cosa ne sarà del nostro quotidiano nelle prossime settimane. Nei prossimi mesi. Nel prossimo anno (e ci fermiamo qui).

L’incertezza è ai livelli massimi. Un’incertezza che invade il nostro sistema di vita in modo totalizzante, dagli aspetti più strutturali (i pilastri salute, lavoro, economia) a quelli apparentemente meno importanti. Apparentemente, sì, perché le nostre esistenze non sono solo massimi sistemi, ma soprattutto minimi dettagli. Il caffè alla macchinetta coi colleghi, due baci sulla guancia per strada, sguardi, battute, una stretta di mano, camminare chiacchierando, uscire di casa senza permesso, la pausa insieme con un trancio di pizza. Tutte piccole cose che, messe insieme, ci danno la sensazione di andare avanti, di spostarci lungo l’asse del tempo con una prospettiva, un fine, e soprattutto con l’opportunità di un contatto umano.

Ecco cosa manca di più durante queste giornate tutte uguali a distanza di sicurezza: l’emozione del contatto con gli altri – casuale o programmato, brevissimo o prolungato – e tutto ciò che sempre ci regala in termini di scambio, di dialogo, di crescita, di senso e futuro.

In questo tempo sospeso non ci resta che aspettare che gli esperti elaborino i vademecum e le norme per il rientro al lavoro in sicurezza, per la riapertura di scuole e negozi, per tutto quel che attiene ai pilastri strutturali di cui sopra. Ma per tutto il resto? Quando potremmo finalmente uscire e rivederci saranno disponibili anche le istruzioni su come regolare i rapporti di amicizia, le conoscenze superficiali che vanno approfondendosi, gli incontri casuali che lasciano il segno, i nuovi amori travolgenti?

Probabilmente no, a tutto questo dovremo pensare noi, facendo un consapevole grande sforzo per proteggere il calore e la magia dei rapporti sociali dal danno immenso che già hanno subito e che ancora subiranno. Ogni giorno un pezzettino alla volta, anche attraverso guanti e mascherine, dovremo fare di tutto per salvare il senso delle piccole cose che fanno una vita.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

sabato 3 Dicembre 2022