Countdown finito, al via il Festival “Siamo Europa” 2022

Ancora poca attesa per il Festival “Siamo Europa”, edizione 2022, che torna finalmente in presenza dopo le restrizioni rese necessarie dalla pandemia. Due le giornate dedicate all’evento, il 13 e il 14 maggio, che vedranno la città di Trento protagonista nel trasmettere e valorizzare la storia, i valori e l’attualità di quella che il Sindaco Franco Ianeselli, nella conferenza stampa di lancio, ha definito «il nostro destino»: l’Unione europea.

«Un’Europa che innova, un’Europa che protegge e un’Europa che sia faro». Così si esprimeva al Consiglio europeo del 16 dicembre 2021, David Maria Sassoli, Presidente del Parlamento europeo dal 2019 fino al giorno della sua scomparsa, l’11 gennaio del 2022. Europeista vero, a lui e alla sua visione è dedicata questa edizione del Festival, che con un corposo ventaglio di iniziative ed eventi rivolti a tutta la cittadinanza porta un significativo contributo per cercare di tradurre tali visioni in azioni concrete.

«Due giorni per riflettere sui valori fondanti del nostro Continente e per capire che l’unione fa la differenza» sottolinea Achille Spinelli, Assessore allo sviluppo economico della Provincia di Trento, ricordandoci che il Festival vuole richiamare a gran voce l’importanza della pace e della solidarietà, valori cardine dell’Unione, per altro da poco celebrati durante la Festa dell’Europa che ogni 9 maggio ricorre in tutti gli stati membri, ma che oggi più che mai, con la guerra ai nostri confini, è fondamentale continuare a diffondere e ricordare.

Un ricco programma, dunque quello del Festival, dove tra interviste, letture, giochi di ruolo, laboratori e occasioni di dialogo in lingue straniere, si toccheranno temi quali il futuro dell’Europa, il nuovo ordine mondiale che la guerra in Ucraina va delineando, nonché l’importanza della letteratura per imparare dalla nostra storia comune. Tra gli ospiti, Edith Bruck, che a 12 anni, nel 1944, è diventata prigioniera al lager di Auschwitz e che oggi, sopravvissuta della Shoah, può portare ancora una preziosa testimonianza.

Accanto agli appuntamenti di approfondimento, al Festiva troveranno spazio anche poesia, ambiente, lotta alle fake news, libri e giornali, territorio, yoga e molto altro ancora, tra vino e sorprese culinarie. Insomma, un’importante occasione per conoscere e per riconoscersi, perché l’Europa è più di un continente e più di un’unione politica ed economica: l’Europa è quello che siamo.

L’organizzazione del Festival “Siamo Europa” si deve a un gruppo di enti trentini particolarmente attenti alla divulgazione dei valori europei: EUROPE DIRECT Trentino – CDE Trento del Servizio Pianificazione strategica e Programmazione europea e Ufficio politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento; Comune di Trento con Civico 13; Università di Trento – Scuola di Studi Internazionali; Fondazione Trentina Alcide De Gasperi; Fondazione Antonio Megalizzi; Fondazione Museo Storico del Trentino; Fondazione Campana dei Caduti. Media Partner: SanBa Radio e UnderTrenta.

Per il programma completo del Festival “Siamo Europa”, si invita a visitare il sito web dedicato.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Finalmente. 120 000 cuori per Vasco alla Trentino Music Arena! https://t.co/3UKIz4WkuB https://t ...
  • Siamo Europa Festival – Ucraina e il nuovo (dis)ordine mondiale: la neutralità non è più un...
  • Siamo Europa Festival: l’Europa in versi con l’Eurovision Poetry Slam. https://t.co/cuvEtEvEF0 h ...
  • Siamo Europa Festival: i Balcani bussano alle porte dell’Unione Europea. A noi il compito di as ...
  • Siamo Europa Festival: “Imparare dal passato per un futuro migliore”. https://t.co/I5mQ1Uwpi4 ht ...
  • Siamo Europa Festival: “Ce lo chiede veramente l’Europa? Sviluppare il senso critico sulle no ...

martedì 24 Maggio 2022