Venere e Pleiadi, un incontro cosmico

pleiadi

In questi giorni in cui darsi un abbraccio è praticamente impossibile, il cielo notturno ha deciso di regalarcene uno molto affascinante: questa sera il pianeta Venere e l’ammasso stellare delle Pleiadi si uniranno in una congiunzione tanto rara – sarà possibile tornare ad osservarla solo tra otto anni – quanto emozionante.

Chiunque dalla propria abitazione avrà la possibilità, appena dopo il tramonto, di osservare il cielo in direzione ovest, potrà assistere all’allineamento, solo prospettico – Venere infatti dista dalla terra “appena” 95 milioni di chilometri, mentre le Pleiadi circa 440 anni luce – fra il pianeta roccioso e l’ammasso stellare delle “sette sorelle” della costellazione del Toro.

La sovrapposizione tra due protagonisti del cielo primaverile sarà visibile anche ad occhio nudo ma, con un semplice binocolo o un piccolo telescopio, sarà possibile ammirarla nel dettaglio ed in tutto il suo fascino, potendo inoltre distinguere, seppur la luminosità del pianeta prenderà la scena, alcuni particolari dell’ammasso stellare aperto, tra i più belli e “accessibili” della sfera celeste.

Questo non sarà però l’unico evento che, questa primavera, ci spingerà ad alzare gli occhi al cielo: nella notte tra il 7 e l’8 aprile, potremo assistere infatti alla terza – e più bella – Superluna di questo 2020, con la luna piena che si troverà nel punto della sua orbita più vicino alla Terra.

Dulcis in fundo, potrebbe diventare visibile ad occhio nudo, nel mese di maggio, la cometa C/2019 Y4 Atlas che, scoperta negli ultimi mesi del 2019, si sta avvicinando alla terra e al sole.

Insomma, nonostante questo periodo difficile per tutti noi, sarà comunque piacevole, ogni tanto, distrarsi e volgere il naso all’insù per ammirare le meraviglie che la volta celeste ci offrirà.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • E se vi dicessimo che questa volta la differenza l’hanno fatta degli studenti trentini insieme ...
  • È facile immaginare scenari alla Black mirror: e se una voce ordinasse all’assistente di esegu ...
  • Una giovane atleta e allenatrice dell' A.S.D. Rugby Trento ci racconta come ha vissuto questi mes ...
  • “L’albero degli Smartphone” – Valentina Federica Zeni | UnderTrenta: https://t.co/guKxHcZn2M ...
  • L’Europa di chi crede nel futuro – Marco Odorizzi https://t.co/w2s6hZc0wR
  • Open Mic Home Edition, con Sidewalk l’arte non si ferma – Federico Oselini https://t.co/kQGThtX ...

lunedì 1 Giugno 2020