Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Storie di giovani che cambiano le cose: lo Strike del gruppo Afroditelo

«Voglio fare l’influencer!», un desiderio piuttosto popolare fra i giovani d’oggi, ma che suona decisamente più curioso se l’auspicio si trasforma in essere “influencer culturale”. È questo il caso di Rebecca, Maria Chiara, Martina, Giulia, Isabella e Alessia, sei ragazze che, riunite nel gruppo “Afroditelo”, hanno presentato il loro progetto alla VI edizione del bando Strike, aggiudicandosi il terzo premio (1.000 € da investire in un nuovo progetto che abbia una ricaduta positiva sul territorio di provenienza), il premio del pubblico (altri 500 €) e persino il premio Storytelling (una fornitura di pregiato materiale di cartoleria firmato Favini).

È Rebecca a raccontare come tutto è iniziato. «Tre anni fa, a cena con amici, dissi “ragazzi, io voglio diventare una influencer culturale!”. Lì per lì ci mettemmo solo a ridere». È grazie all’incontro con Maria Chiara, una vecchia amica, che quel desiderio fa i primi passi nella dimensione della concretezza, mettendo a fuoco l’obiettivo di condividere la cultura, in tutte le sue espressioni, attraverso il web, con amore e passione. Con l’arrivo di Martina, il duo diventa un trio di ragazze motivate dalla stessa missione e con molte idee. La prima a prendere forma sarà lo slogan #sharalamore #sharalacultura, ma «per un grande progetto – prosegue il racconto Martina – ci vuole soprattutto un grande nome». E sarà proprio Martina, impegnata nelle faccende di casa sulle note del film Mamma Mia, ad avere l’idea giusta. «Pensando alla Grecia e alle divinità, mi sono detta che Afrodite, dea dell’amore, sarebbe stata proprio perfetta per rappresentarci al meglio. E una volta individuato il nome, “Afroditelo”, il logo è venuto da sé: la Venere con il megafono, per noi sinonimo di forza, passione e soprattutto condivisione».

Un passo dopo l’altro, Afroditelo cresce ancora. Al team si aggiungono anche Giulia, Isabella e Alessia, e nel 2021 il gruppo raggiunge un traguardo importante diventando ufficialmente associazione. «Un obiettivo – precisa con orgoglio Giulia – raggiunto grazie all’energia e alla passione di tutte noi, alla condivisione degli obiettivi e alla voglia di valorizzare il nostro territorio». Con l’arrivo di Anastasia, il direttivo arriva a comporsi di sette ragazze tra i 24 e i 28 anni, tutte della Val di Fiemme.

Numerose le attività organizzate dalle giovani di Afroditelo. Ad esempio “TOURista”, una caccia al tesoro culturale e digitale organizzata per le vie di Cavalese, in provincia di Trento, la rubrica “Afroditelo con i fiori”, dove si parla della relazione che c’è tra natura e cultura, la rubrica “Affacciati”, per conoscere in prima persona artisti, direttori, registi e autori del territorio, oppure l’appuntamento mensile “Polenta di storia”.

Da qualche mese, oltre al direttivo e ai soci, la famiglia di Afroditelo si è allargata e ora dispone anche di una redazione composta da una decina di ragazze che pubblicano articoli sul blog www.afroditelo.com e collaborano nella creazione di contenuti social. «Il cassetto delle idee è letteralmente pieno», assicura Alessia, e siete tutti invitati a “sharare” la cultura con il megafono di Afroditelo!

“Strike” è promosso da Agenzia per la Coesione Sociale della Provincia Autonoma di Trento e Fondazione Franco Demarchi e realizzato con la collaborazione di Cooperativa Mercurio, Cooperativa Smart e Fondazione Antonio Megalizzi, con il supporto di Gruppo ITAS Assicurazioni (main sponsor), LDV20 – Sparkasse, Vector, Favini e con la partecipazione di Loison. Tutti i video degli Striker sono disponibili sul sito www.strikestories.com.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

domenica 26 Giugno 2022