Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

I benefici inaspettati del gossip, anche al maschile

Spettegolare. Chi non lo fa? Non importa se siamo campioni del bisbiglio quotidiano, magistralmente sussurrato a fil di voce e coadiuvato da occhiate allusive e sorrisini maliziosi o piuttosto goffi ciarlieri saltuari, spesso traditi da un tono troppo alto o da improvvisi rossori: poco o tanto e con qualche rarissima – ancora da dimostrare – eccezione, tutti in qualche modo si prestano al gioco del gossip, senza sostanziali differenze di genere e con inaspettati effetti positivi. A confermarlo è la scienza, con la S maiuscola.

Uno studio, apparso nel 2017 sulla rivista britannica Journal of Gender Studies, ha sottoposto a un test 2230 partecipanti, sia maschi che femmine, per valutare quanto e come incidessero le differenze di genere sulla pratica del pettegolezzo. Il risultato sembra scontato ma, vista la tenacia con cui i vecchi stereotipi continuano a sopravvivere associando il gossip solo alla sfera femminile, vale la pena sottolinearlo: non spettegolano solo le donne, anzi!

A livello quantitativo, gli uomini e le donne esaminati dallo studio hanno dimostrato una pari propensione al gossip. Le differenze, semmai, si sono riscontrate in termini contenutistici, in quanto aspetto fisico e relazioni sociali sono argomenti più ricorrenti nel genere femminile, che inoltre, rispetto agli uomini, dimostra una maggiore propensione a dare giudizi positivi. In sintesi, il gossip piace sia a lui che a lei.

Ma sfatiamo un altro preconcetto, ossia che dedicarsi al gossip sia una pratica sempre disdicevole o addirittura moralmente deprecabile. Certo, le derive più estreme e crudeli del pettegolezzo possono in effetti tradursi in bullismo, mobbing o diffamazione, pratiche illegali che vanno giustamente evitate e condannate in quanto fortemente deleterie nei confronti delle persone che ne sono bersaglio. Tuttavia, esiste anche un lato “buono” del gossip, che nel chiacchiericcio su chi non è presente trova occasione per esprimere empatia e compassione, per segnalare e condividere situazioni di sofferenza e ingiustizia o per sfogare le proprie emozioni. I ricercatori delle Università di Texas e Oklahoma hanno dimostrato che spettegolare può rafforzare i legami perché permette di condividere un’identità, di rafforzare la propria reputazione, nonché di stabilire gerarchie. Tutti elementi cardine di qualsiasi comunità, comprese quelle più antiche.

Il gossip, non a caso, ha origini remote. C’è sostiene addirittura, come lo psicologo evoluzionista Robin Dunbar, professore alla Oxford University, che il linguaggio stesso si sia evoluto proprio per permettere alle persone di spettegolare, pratica a suo dire necessaria, salutare e che ci caratterizza in quanto esseri umani per creare ordine e coesione sociale.

E se invece che a fare gossip ci troviamo a esserne oggetto? Certo, di primo acchito può sembrare meno benefico, ma non facciamone un dramma: se tutti spettegoliamo significa che molto probabilmente tutti prima o poi saremo anche “spettegolati”. Mettiamoci l’anima in pace e proviamo a trarne ugualmente vantaggio, ad esempio godendo della rilevanza sociale che ne deriva. «Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli», parola di Oscar Wilde.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

martedì 6 Dicembre 2022