Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

Giovani e lavoro: Simon Tonelli, la mia azienda BiBee per la salvaguardia dell’apicoltura e la tutela dell’ambiente

Simon Tonelli, un giovane ragazzo di Civezzano, a soli 26 anni è riuscito a coniugare nella vita le sue due passioni più grandi: l’apicoltura e il marketing. Ma non è tutto qui.

Nel 2021 Simon fonda la sua azienda, BiBee. Questo progetto nasce per la voglia di fare qualcosa di diverso dal miele, per goderne le tante proprietà, non solo alimentari. Si tratta, infatti, di cosmetici ideati con il miele, sono al 98,5% naturali, senza parabeni e siliconi. Sui suoi social e sul sito dedicato, Simon cura l’immagine e la vendita dei prodotti, specificando anche quali sono i suoi obiettivi.

“Non si tratta solo di cosmetica e di promozione dei prodotti, per me. Dietro alla mia azienda, c’è un progetto di salvaguardia delle api, considerando che in natura è oramai difficile che sopravvivano da sole, se si pensa per esempio ai danni causati dall’acaro varroa”.

È iniziato tutto nel 2017, quando la madre di Simon gli regala per il suo compleanno i suoi primi due alveari. La passione è nata gradualmente, all’inizio la curiosità ha spinto Simon a voler imparare da autodidatta, poi la complessità delle tecniche lo ha spinto ad appoggiarsi all’Associazione APIVAL. Infatti, nel frattempo, la passione è cresciuta a tal punto da diventare un vero e proprio progetto di vita. Forse non è casuale, spiega Simon, visto che ha scoperto di recente che anche il suo bisnonno aveva degli alveari.

“L’impegno più grande, per gli alveari, è da aprile a luglio, quando iniziano le fioriture” racconta Simon “L’alveare è un superorganismo con tre caste: ape regina, api operaie e fuchi, i maschi delle api che però sono presenti nell’alveare solo da marzo ad agosto, durante il periodo della fecondazione, perché poi vengono uccisi dalle api stesse”.

Proprio per la diversità del mondo di questi insetti, rispetto al mondo animale a cui siamo abituati, BiBee è anche l’occasione per portare l’apicoltura nelle scuole e per spiegarne i misteri e le peculiarità.

La sostenibilità è un altro cardine dell’azienda, perché, spiega Simon, viene tutto prodotto a livello locale, in Trentino. Il laboratorio a cui si appoggia per i suoi prodotti è in val di Fiemme e le etichette vengono attaccate tutte a mano, in modo da non dover utilizzare una macchina, con tutti gli scarti che ne deriverebbero.

“La crema per le mani e lo stick labbra sono tra i prodotti più ricercati in inverno, mentre in estate c’è molta richiesta per quanto riguarda la crema corpo e lo scrub”. Sempre per dare valore al territorio, Simon aderisce alle iniziative presenti in regione per quanto riguarda i mercatini locali e di Natale, ma spedisce i suoi prodotti ovunque, per far conoscere le peculiarità del suo lavoro e del buon miele trentino.

La sua pagina Instagram raccoglie i suoi prodotti e le molte curiosità sul suo lavoro.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

mercoledì 17 Aprile 2024