“Enjoy the universe”, il cielo in una stanza con EITSA – Federico Oselini

In questi giorni difficili, rifugiarsi nei propri hobby, e magari scoprirne di nuovi, è un delle strade percorribili per ingannare il tempo che, per molti, non è mai stato così lento. Guardare il cielo stellato ha sempre il suo fascino e può rappresentare un’interessante divagazione per trascorrere queste strane serate primaverili. Chi ha un giardino o un balcone, chi vive in montagna o in campagna, può farlo. Ma per gli altri com’ è possibile? E soprattutto, se viviamo in città dove l’inquinamento luminoso ci preclude o quasi la volta celeste, come fare?

L’associazione di astrofili trentina EITSA – Eye in the Sky Astronomy – ha ideato “Enjoy the Universe”, un’iniziativa online per dare la possibilità, a chiunque fosse interessato, di “osservare” l’universo comodamente da casa, attraverso una serie di dirette Youtube interattive a tema astronomico.

Per approfondire i dettagli dell’iniziativa, abbiamo contattato il presidente dell’associazione, Andrea Conci, per farci raccontare come è nata quest’idea: “In questi giorni particolari abbiamo deciso di organizzare una serie di eventi in diretta Youtube per permettere alle persone, attraverso “osservazioni” virtuali con l’ausilio di software per la simulazione del cielo stellato, di godere della visione della volta celeste e di apprendere interessanti curiosità su di essa. Sarà sufficiente sintonizzarsi sul nostro canale nei giorni e orari indicati sulla nostra pagina Facebook per ascoltare gli astrofili e interagire con loro, utilizzando la chat per chiedere di poter ammirare una determinata zona di cielo o qualsiasi informazione in merito a stelle, galassie, nebulose e qualsivoglia altro oggetto celeste”.

EITSA nasce nel 2012, a Caldonazzo (Tn), ispirata dal concetto di “Sidewalk Astronomy” – astronomia da marciapiede – il cui padre fu l’astrofilo americano John Dobson. L’obiettivo è quello di far scoprire e rendere accessibili a tutti le meraviglie del cielo con iniziative che vanno dai momenti di osservazione astronomica ad eventi di divulgazione e approfondimento scientifico, sempre animati da un forte spirito di condivisione.

SummerSky2019

Summersky-Starparty 2019, Monte Panarotta – Foto Umberto Marchi

Il gruppo di astrofili Trentini ha visto aumentare, di anno in anno, il numero dei soci e dei partecipanti alle iniziative, tra le quali spicca il “Summersky-Starparty”, due giorni di festa dedicata alle stelle che, ogni estate, attira persone da tutta la penisola: sotto il cielo del monte Panarotta, appassionati e non si ritrovano per partecipare a conferenze, scoprire nuovi strumenti grazie agli stand dedicati, visitare la mostra di meteoriti ed infine, la sera, osservare e fotografare il cielo stellato con la strumentazione appositamente preparata.

Ma quest’evento è solo il coronamento di tutti gli sforzi che l’associazione compie durante l’anno, precisa Conci: “Oltre allo Starparty, lo scorso anno è stata organizzata anche una visita presso il CERN di Ginevra, in cui molti soci hanno potuto ammirare da vicino i luoghi e le strumentazioni che hanno portato alla rilevazione del Bosone di Higgs. È stato sicuramente uno dei momenti più emozionanti in assoluto, assieme alla mostra fotografica organizzata al Forte delle Benne di Levico Terme, che ha raccolto gli scatti migliori dei soci appassionati di astrofotografia ed è stata proposta in molte altre location riscuotendo grande interesse”.

In attesa di capire se si potrà, a breve, uscire di nuovo in libertà e magari partecipare a tutte queste iniziative, EITSA ci dà la possibilità di accostarci a questa “passione infinita” pur rispettando le regole e non uscendo di casa. In fin dei conti, come avrebbe suggerito John Dobson, il cielo stellato appare così lontano, ma se qualcuno ce lo avvicina, non rimarremo sicuramente delusi.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • E se vi dicessimo che questa volta la differenza l’hanno fatta degli studenti trentini insieme ...
  • È facile immaginare scenari alla Black mirror: e se una voce ordinasse all’assistente di esegu ...
  • Una giovane atleta e allenatrice dell' A.S.D. Rugby Trento ci racconta come ha vissuto questi mes ...
  • “L’albero degli Smartphone” – Valentina Federica Zeni | UnderTrenta: https://t.co/guKxHcZn2M ...
  • L’Europa di chi crede nel futuro – Marco Odorizzi https://t.co/w2s6hZc0wR
  • Open Mic Home Edition, con Sidewalk l’arte non si ferma – Federico Oselini https://t.co/kQGThtX ...

lunedì 1 Giugno 2020