Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

 Di monopattini, condivisione e città accessibili

È agile, pratico, alla moda. Grazie a lui possiamo serpeggiare rapidi anche attraverso il centro città, evitando traffico, stress e fatica. Ci piace l’idea di abbracciare formule di mobilità condivisa o abbiamo poco spazio in casa per accogliere un mezzo tutto nostro? Nessun problema: con lui i servizi di sharing si sprecano. Insomma, di cosa stiamo parlando? Del monopattino elettrico, ovviamente.

Bisogna però ammettere che, con la sua comparsa, le città si sono fatte un po’ meno civili: i monopattini (ma il riferimento è a chi li conduce) sfrecciano sul ovunque, tanto sulle strade quanto sui marciapiedi, fendono folle di pedoni a tutta velocità e poi, a corsa ultimata, si parcheggiano impunemente a destra e a manca. Il parcheggio, in particolare, sembra una questione decisamente fuori controllo, con monopattini abbandonati davvero dappertutto: lungo i marciapiedi e le piste ciclabili, nei parchi, a bordo strada, sulle strisce pedonali o nei sottopassaggi, ed ecco che tutto diventa un percorso a ostacoli.

Sono in tanti ad amare comprensibilmente il monopattino elettrico, ma pare che ancora pochi conoscano le norme che ne regolano l’utilizzo. A confermarlo è una ricerca condotta recentemente da ACI su un campione di oltre 20.000 persone, che, oltre a gettare un po’ di luce su chi siano gli utenti che utilizzano maggiormente il monopattino elettrico e sul perché lo preferiscano ad altri mezzi di trasporto, evidenzia che solo il 22% di loro conosce le norme che ne disciplinano l’uso. Gli altri? Il 41% “crede” di conoscerle e il restante 37% le ignora del tutto, cadendo ingenuamente dalle nuvole.

Sebbene i servizi di sharing permettano ancora, per il momento, un utilizzo piuttosto “elastico” del monopattino, senza particolari limiti riguardo la circolazione e il parcheggio, le norme da seguire ci sono e si chiamano Codice della strada. Adottare condotte corrette per non compromettere la propria sicurezza e quella degli altri non è solo questione di buonsenso, dunque, ma normative dettate dal Codice. Vediamo insieme le principali.

Innanzitutto, i limiti di velocità: 20 km/h su strada e 6 km/h nelle aree pedonali, che non sono i marciapiedi, i quali rimangono sempre e comunque interdetti ai monopattini a prescindere dalla velocità adottata. Ai minorenni l’obbligo del casco, anche se forse sarebbe saggio indossarlo qualunque sia l’età: la testa è sempre una, meglio averne cura! Il monopattino, inoltre, dovrebbe essere dotato di indicatori luminosi e, se sprovvisto, mezz’ora dopo il tramonto dovrebbe essere condotto esclusivamente a mano. E veniamo, infine, al punto più spinoso: il parcheggio. Innanzitutto, è vietato parcheggiare il monopattino sulle strisce pedonali, a meno di 2 metri da semafori e incroci e sui marciapiedi, che devono rimanere il più possibile accessibili a tutti e con particolare riguardo nei confronti degli utenti più vulnerabili, ad esempio persone in carrozzina o non vedenti. Le aree riservate, i parcheggi privati e i divieti di sosta valgono tanto per le auto quanto per i monopattini elettrici e pertanto vanno rispettati. Il monopattino, in aggiunta, non deve mai ostacolare la viabilità di altri mezzi o pedoni, quindi va prestata attenzione a lasciare libera l’entrata e l’uscita da cancelli, strade private o garage. Per non sbagliare, meglio prediligere sempre le aree appositamente dedicate al posteggio dei monopattini, che i Comuni sono per legge obbligati a prevedere.

La normativa esiste, dunque, si tratta semplicemente di prenderne atto e di rispettarla. Tuttavia, al netto delle regole, spesso si tratta semplicemente di educazione e rispetto, fondamentali in un presente dove ci piace condividere tutto – non solo la vita privata, ma anche mezzi, spazi e percorsi – e dove pertanto la linea che separa ciò che è mio da ciò che è tuo si fa più sfumata.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

martedì 6 Dicembre 2022