Bando Generazioni 2020: “Dove si crea XL”

Il Trentino è per eccellenza la terra delle cooperative sociali, ma non solo: è anche casa di abili e creativi designer, musicisti, illustratori, operatrici culturali, architetti e fotografi, che l’hanno scelto come luogo dove vivere e dare vita ai propri laboratori, atelier e uffici.

Nel 2019 Impact Hub Trentino, che si occupa di offrire uno spazio dove lavorare ma anche consulenze e formazione professionale, ha avuto l’idea di mappare i professioni presenti sul territorio, approfittando dell’opportunità offerta successivamente dal bando Generazioni 2020. Il bando, promosso dalle cooperative sociali Young Inside ed Inside insieme alle Province autonome di Bolzano e Trento e alla Regione Trentino–Alto Adige/Südtirol, ha dato inizialmente la possibilità di creare una mappatura dei professionisti presenti a Trento, Rovereto e Bolzano, per farli conoscere e metterli in rete fra loro. Il progetto “Dove si crea” è stato poi ampliato, diventando (quest’anno) di dimensioni “extra large”, aggiungendo alla mappatura anche le zone più periferiche di Trento e Rovereto, nonché l’Alto Garda e la Bassa Valsugana.

A raccontare i luoghi “dove si crea” sono fotografie e video che inizialmente presentavano una «ventina di professionisti creativi», mentre ad oggi ne mostrano oltre sessanta.

“Dove si crea XL”, oltre ad offrire una mappa completa degli imprenditori creativi, realizzata con il supporto dei partner Associazione “Smarmellata”, Piano giovani Bassa Valsugana e Tesino ed i Comuni di Trento e Rovereto (che hanno aiutato ad individuare e contattare i protagonisti del progetto per intervistarli), ha voluto anche interagire con le nuove generazioni, entrando virtualmente nelle scuole.

Sono stati infatti organizzati incontri formativi online per gli studenti di quarta e quinta del Liceo “Rosmini” di Rovereto, così come per il Liceo “Floriani” di Riva, l’UPT di Trento ed il Liceo “Depero” di Rovereto. I ragazzi hanno così potuto conoscere le storie di imprenditori come Melina, «orgogliosa artigiana (con una laurea in architettura) che realizza a Rovereto borse in materiale di riciclo» o ancora quella di Armin, che ama raccontare il mondo attraverso le immagini.

A creare nuovi parchi ci penserà invece l’architetto Massimo, che da tempo custodisce questo suo sogno in un cassetto. Il mondo dei bambini è l’ambito lavorativo di Veronica e Alice, che hanno unito la passione per l’illustrazione a quella del design. Queste, sono solo alcune delle storie raccontante, utili agli studenti «per comprendere come anche la creatività possa diventare un lavoro, e come i propri sogni possano concretizzarsi», se vi si dedica tempo ed impegno.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Dalla paura di "restare esclusi" alla "Sindrome da disconnessione", dal "Phone Snubbing" al "Vamp ...
  • Raccontare una storia significa sottrarla all’oblio e permette di creare una comunità sensibil ...
  • Smart working e sostenibilità: sì, ma a video spento! https://t.co/5gK3UF3gCK
  • Europei Under 21: il Pagellone di Italia-Slovenia | UnderTrenta: https://t.co/JPMV0JCf9B
  • Qualificazioni Mondiali: il "Pagellone UnderTrenta" di Bulgaria-Italia. https://t.co/pZc7MgG8C4
  • Per la rubrica "L'Angolo delle Guerre e dei Conflitti del Mondo" proponiamo l'intervista a Pier V ...

sabato 10 Aprile 2021