Van Cleef & Arpels, il Tempo, la Natura, l’Amore

A Palazzo Reale, Milano, fino al 23 febbraio 2020, è in mostra l’esposizione di alta gioielleria Van Cleef & Arpels, il Tempo, la Natura, l’Amore. 

L’estetica del gioiello di alta fattura viene presentata in tre macro-tematiche che racchiudono le opere più celebri e d’archivio della maison. La prima è il tempo nelle sue accezioni di Krónos, tempo quantitativo e misurabile, e Kairós, tempo qualitativo, che insieme sintetizzano la fugacità e l’eternità delle creazioni Van Cleef & Arpels. 

La seconda è la natura, dove mondo botanico e animale divengono fonte di ispirazione nelle forme e nei colori, creando armonia ed esprimendo bellezza. Un esempio è la collana Omikuji (2008) o la clip Crisantemo (1937). 

Collana Omikuji, 2008

Collana Omikuji, 2008

Clip Crisantemo, 1937

Clip Crisantemo, 1937

La terza è l’amore, che è poi il valore intrinseco del gioiello in sé, nell’atto di donarlo alla persona amata, e riconducibile alla relazione d’amore tra Alfred Van Cleef ed Estelle Arpels. 

Il percorso della mostra collega magistralmente queste tre tematiche attraverso l’opera letteraria di Italo Calvino “Lezioni Americane. Sei proposte per il prossimo millennio” (1985). Si susseguono, come nell’opera letteraria, la leggerezza, riconducibile a silhouette lineari, pulite, che incarnano le tendenze di moda dell’epoca; la rapidità misurabile mediante gli orologi gioiello creati dalla maison; l’esattezza intesa come grande artigianalità e precisione di esecuzione; la visibilità esaltata dall’immaginario rappresentato; la molteplicità di campi, di influenze oltre i confini, come dall’Egitto, Persia, o l’arte precolombiana; infine, la coerenza che si ritrova nell’omogeneità della storia narrata dalla maison attraverso i suoi prodotti. 

Il prodotto Van Cleef & Arpels non ha tempo, è innovativo e tradizionale allo stesso tempo. Il gioiello che meglio rappresenta la maison è proprio la collana Zip (1951), che rispecchia le esigenze evolutive della moda del tempo e di oggi e si adatta ad una molteplicità d’uso, divenendo da collana a braccialetto riducendo la chiusura a lampo. 

Si dimostra quindi ancora una volta l’essenza della maison che è sintesi di maestria e innovazione. 

Collana Zip, 2016

Collana Zip, 2016

Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • "Caro libro, un altro giorno della mia vita, e la vita è come un libro. Un libro è come una sca ...
  • A cena con Dalla e un caffè con Springsteen, ma senza smartphone. https://t.co/2vQi8fitZR
  • In Italia si legge sempre meno. Ma leggere serve ancora? Se sì, quali soluzioni per ovviare a qu ...
  • Il Bar Malghet è una giovane realtà diventata un punto di riferimento per tutti coloro che freq ...
  • Questione di (S)fiducia https://t.co/JL3dDiuJI9
  • Se, smartphone alla mano, vi è capitato di pensare "che bene che è fatta quest'app!", è possib ...

martedì 11 Agosto 2020