Il Maestro del Tempo

Tutto quello che non avete visto alle Olimpiadi

Anche questa volta le Olimpiadi sono state un intenso momento di sport e di grande spettacolo. Come sempre, abbiamo visto di tutto.

Successi inaspettati, sconfitte clamorose, gambe rotte, gesti di un’immensa sportività, ben due proposte di matrimonio. E ancora, l’ultima apparizione ad un’olimpiade del velocissimo Bolt, l’acqua azzurra delle piscine assumere improvvisamente una colorazione da Rio delle Amazzoni, la prima medaglia d’oro vinta da una ragazza nata nel nuovo millennio.

finali-atletica-leggera-societa

 

C’è però qualcosa che non abbiamo visto, o meglio, a cui non abbiamo fatto caso. Qualcosa che c’è da sempre, da quando sono state ripristinate le olimpiadi nel lontano 1896. È qualcosa senza il quale tutto lo spettacolo che ogni quattro anni tiene incollati al televisore milioni di appassionati semplicemente non ci sarebbe.

Questo qualcosa è il tempo, o meglio, la persona che ne è padrone, il cronometrista. La sua figura è sempre lì, di fianco al tartan, alla pista o al ring, ma non si vede. È discreto, silenzioso, ma fondamentale, quasi quanto il cuore, senza il quale il corpo non potrebbe vivere. Così anche lo sport – o almeno tutto lo sport nel quale è fisiologicamente necessario cronometrare il tempo – ha bisogno del suo cuore, del suo cronometrista che detti il tempo, che azioni e blocchi le lancette al momento giusto: né in anticipo, né in ritardo.

aforismi-sul-tempo

Per svolgere a dovere questo compito, servono precisione svizzera e capacità di utilizzare i moderni strumenti elettronici, abilità, queste, che si acquisiscono solo dopo un apposito corso da Allievo Cronometrista, organizzato dalla Federazione Italiana Cronometristi. Quest’organizzazione semi-sconosciuta, che questo novembre passerà il traguardo dei novantacinque anni dalla sua fondazione, raggruppa tutti questi silenziosi “Maestri del Tempo” senza i quali le competizioni sportive non potrebbero esistere.

Quindi, la prossima volta che guarderete una gara di atletica, una corsa automobilistica o un incontro di pugilato gettate lo sguardo nell’angolo del televisore per vedere anche solo un attimo chi contribuisce a rendere quello sport meraviglioso ed emozionante.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Recensione allo #spettacolo di #GabrieleLavia nel lavoro "L’uomo dal fiore in bocca…e non sol ...
  • Oggi nella rubrica #scrittoridiclasse parliamo del #Simposio di #Platone e dell' #amore #omosessu ...
  • #Articolo riguardate la #difficoltà di riuscire a raggiungere i propri #sogni e non farsi #tarpa ...
  • L'#emozione di passeggiare in #montagna raccontata in questo articolo di #Scrittori di Classe. #U ...
  • Fabiola ci parla di un #libro che raccoglie cento vite di #donnestraordinarie, esempio di grande ...
  • Articolo proposto dalla rubrica #scrittoridiclasse in cui ci viene spiegata la pericolosità dei ...

giovedì 27 aprile 2017