Compagni nello sport e nella vita

Compagni nello sport e nella vita

Eusebio Haliti e Veronica Inglese, stessa età, stesso sport (l’atletica), stesso allenatore, ma soprattutto stesso spirito vincente: entrambi sono freschi di tricolore italiano. Eusebio, ostacolista di origine albanese, qualche mese fa a Milano, ha vinto i Campionati italiani di atletica leggera sui 400 ostacoli; Veronica, fondista di Barletta, l’ha eguagliato domenica 22 settembre a Molfetta (BA), nella 10 km su strada con un ottimo 33:14 (secondo tempo europeo per la sua età). Un dettaglio è stato omesso: Eusebio e Veronica non condividono solo la passione per l’atletica o le ore di allenamento sulle piste del “Gustavo Ventura” di Bisceglie (BT). Sono compagni anche nella vita, formando, senza dubbio, una coppia straordinaria. E per “straordinaria” s’intende “fuori dal comune”, perché non capita tutti i giorni (o forse non è mai capitato) di assistere al trionfo sportivo di due giovani talenti made in Puglia, per giunta fidanzati.
«Ci siamo conosciuti grazie all’atletica – ha confidato Veronica – quando avevamo 13 anni. Io ero la più forte sui 1000 e lui sui 300 ostacoli. Ci siamo ritrovati quando ho lasciato il mio vecchio allenatore iniziando ad allenarmi con la stessa società di Eusebio. Stiamo insieme da quasi sei anni».
La vittoria dell’atleta 22enne è stata una sorpresa: «Ho ripreso a correre ad aprile, dopo sei mesi di stop per un intervento allo sperone calcagnale. Ambivo al podio, ma non speravo nell’oro».
Bella storia anche quella di Eusebio, nato a Scutari, in Albania, ma cresciuto a Bisceglie. L’ostacolista ha ottenuto la cittadinanza italiana a luglio dello scorso anno, riuscendo in soli dodici mesi a riscattare una lunga attesa: «Vivo qui da ormai 13 anni ed è stato frustante per me non poter partecipare alle gare nazionali perché non avevo la cittadinanza. Questo influiva anche sulle mie prestazioni. L’averla ottenuta mi ha caricato molto».
Divenuto ormai punto di riferimento per la nazionale, ad agosto Eusebio ha gareggiato come terzo frazionista nella staffetta 4×400 ostacoli al Mondiale di Mosca. Su quelle piste ha fatto gli allunghi con Usain Bolt.
Che altro dire? Applausi per questa “coppia d’assi”.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Recensione allo #spettacolo di #GabrieleLavia nel lavoro "L’uomo dal fiore in bocca…e non sol ...
  • Oggi nella rubrica #scrittoridiclasse parliamo del #Simposio di #Platone e dell' #amore #omosessu ...
  • #Articolo riguardate la #difficoltà di riuscire a raggiungere i propri #sogni e non farsi #tarpa ...
  • L'#emozione di passeggiare in #montagna raccontata in questo articolo di #Scrittori di Classe. #U ...
  • Fabiola ci parla di un #libro che raccoglie cento vite di #donnestraordinarie, esempio di grande ...
  • Articolo proposto dalla rubrica #scrittoridiclasse in cui ci viene spiegata la pericolosità dei ...

giovedì 27 aprile 2017