Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte6

cm_cookie_cookie-wp

PHPSESSID

wordpress_test_cookie

wordpress_logged_in_

wordpress_sec_

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore

L’app che ti trova la stanza

Con Coinquilinity la convivenza diventa easy

Solo un dato: il 63% delle persone cambia appartamento a causa di problemi di convivenza. Quanto sia difficile trovare il coinquilino ideale, lo sanno bene gli studenti fuori sede, alle prese ogni inizio di anno accademico con l’estenuante ricerca di una casa da condividere. Cinque universitari bolognesi, quattro all’ultimo anno di economia, uno laureando in ingegneria informatica, hanno provato a fornire una soluzione al problema. Dal loro ingegno è nata Coinquilinity, l’applicazione che promette di semplificare la ricerca di persone con cui dividere l’alloggio. Il meccanismo è semplice: basta registrarsi sul sito e indicare la città e le proprie preferenze per ottenere una lista di persone e di stanze che rispondono ai requisiti. È dunque finita l’epoca degli annunci appesi a tappezzare i muri delle facoltà?
A due mesi dal lancio, la piattaforma vanta già 500 persone iscritte e più di 100 annunci inseriti. I cinque ragazzi bolognesi si stanno impegnando molto nell’iniziativa, partecipando anche a premi e concorsi per raccimolare i finanziamenti necessari a sviluppare ulteriormente l’applicazione. E il primo riconoscimento è già arrivato: Coinquilinity si è aggiudicata, assieme ad altri due progetti, il premio Una nuova idea d’impresa, il concorso promosso dall’Associazione Innovami che mette in competizione tra loro idee innovative d’impresa. A Coinquilinity sono andati 1000 euro in denaro e 2000 euro sotto forma di servizi.

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il #Moltiplicazionifestival 2022 ha avuto tra i suoi protagonisti i green content creator Alice P ...
  • Nel corso del #Moltiplicazionifestival è stato proiettato il documentario “PrimAscesa – la m ...
  • Tra gli eventi di apertura del Moltiplicazioni 2022, si è tenuto un dialogo d’ispirazione ince ...
  • Vi raccontiamo in quest'approfondimento l'incontro "Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazioni sul m ...
  • La nostra redazione, lo scorso fine settimana, ha seguito il #moltiplicazionifestival di Rovereto ...
  • Puntuale come ogni anno, prima della fine dell’estate, anche nel 2022 è tornato Poplar Festiva ...

mercoledì 1 Febbraio 2023