Tema: Quali sono le tue regole d’amore?

Partendo dal presupposto che io con le donne non ci so fare per niente, vorrei trarre le argomentazioni di questo testo da una canzone di Marco Ferradini, intitolata Teorema. La canzone è divisa in tre parti, e ognuna di esse fa una considerazione differente sul tema trattato, cioè l’amore.

Nella prima strofa, Ferradini prende la figura della donna e la pone al centro dell’universo, e propone di darle il meglio di se stessi, scrivendole poesie, facendole regali e di farla sempre sentire importante, in poche parole di vivere per la sua felicità. Però alla fine della strofa conclude dicendo che, se ti comporti in tal modo, è sicuro che la perderai, perché «chi è troppo amato non restituisce amore». Io per esperienze personali posso solo che confermare questa teoria, perché mi è capitato, più di una volta, di dover soffrire per amore, e devo dare il merito alla mia indole romantica! Quindi posso affermare con fermezza che essere teneri con le donne non porta a niente.

Nella seconda strofa, il cantante dice l’esatto opposto, consigliando di trattare male la donna; naturalmente non allude a atti di violenza, ma bensì a farla sentire poco importante, a farsi desiderare, non dimostrando sentimenti, e dosare bene amore e crudeltà. Alla fine di questa strofa Ferradini giunge alla conclusione che se ci si comporta in tale modo, ogni donna si innamorerà, dato che, «chi è meno amato più amore ti da». Ovviamente posso confermare anche questa teoria, ma non in modo diretto, perché ho visto molti amici trattare male le ragazze, ed averle così tutte ai loro piedi. Ma sempre per quella mia indole romantica, io non riesco a trattare male nessuna ragazza, e quindi non concludo mai niente (quando si dice l’ironia della sorte). Comunque a malincuore devo dare piena ragione al cantante anche per questa seconda conclusione.

Nell’ultima strofa, Ferradini mette in discussione quanto sostenuto in precedenza, dicendo che non esistono leggi in amore, e che (anche se sembra scontato) bisogna essere se stessi, e che se si lascia aperta la porta del cuore, ci si renderà conto che «una donna è già in cerca di te». Io devo dargli ragione anche questa volta, ma siccome ho dato ragione a tutte le teorie, e sono contrastanti tra loro, e oltretutto non voglio fare la figura dell’ipocrita, traggo una mia conclusione.

La questione è molto semplice:
− se non vuoi avere donne, adotta la teoria uno;
− se vuoi una donna, adotta la teoria due;
− se cerchi quella giusta, adotta la teoria tre.
Comunque sconsiglio la teoria tre, dato che sono anni che la mia “porta del cuore” è aperta, e non arriva nessuna donna.

Conclusione: se sei come me, l’amore fa male. Ma è normale che i più intelligenti soffrano di più nella vita.

L'alternativa

I vostri commenti all'articolo

2
  1. Carlo

    ma insomma… E il voto? E il parere di Corradini???

    dai dai posta che sono curiosissimo!

    Ps.: io ho accanto a me una donna con la quale vige reciprocamente un rapporto della “prima categoria”, in anni di matrimonio *non abbiamo mai litigato* e siamo sempre più felici ogni giorno che passa…
    Io vivo per lei e lei per me!
    (ogni regola ha la sua eccezione…)
    Un caro saluto.
    Carlo

  2. Claudia Maschio

    Scrivi qui il tuo commento.
    Sarebbe bello, credo, sapere cosa ne pensa Marco Ferradini.
    Di mio, posso solo dire che quando un figlio scrive qualcosa di così incisivo e disarmante, non si può che esserne fieri. E lo dico non solo come mamma di Elio, ma anche come scrittrice.
    Aggiungo che Elio era parecchio contrariato, quando la proffe di italiano gli ha commissionato un tema dal titolo: “Le regole dell’amore”. Che razza di tema è, questo? continuava a ripetere. Ma non è tipo da farsi cogliere in contropiede, pare.
    Adesso, oltre la curiosità sul parere di Ferradini, che dubito conosceremo mai, mi piacerebbe sapere che voto gli darà la proffe. Appena questo succederà, lo renderò noto con un post.

Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Per informarsi bene bisogna avere buona capacità di #interpretazione e #menteaperta. https://t.co ...
  • #Mappiato: viaggio intorno al mondo con le canzoni di Franco #Battiato https://t.co/Gx0aK44cOW h ...
  • Un'interessante intervista sulle #dipendenze contemporanee​. https://t.co/S1o5PAun9b https://t.c ...
  • La difficoltà di essere davvero informati e aggiornati nel labirinto di #troll #fake nella socie ...
  • #Leggere che passione! Così tanti libri e così poco tempo per leggerli... https://t.co/hMCprdnvHH ...
  • Meravigliarsi è una cosa meravigliosa. Ma siamo ancora capaci di farlo? #meraviglia #tecnologia h ...

mercoledì 4 ottobre 2017