Pet-Therapy. Una cura per l’Anima

Questo articolo fa parte del laboratorio Scrittori di classe

banner

Come quasi tutti ormai sanno, i benefici che gli animali portano nella nostra vita sono molteplici, sia dal punto di vista della salute fisica che mentale.
Gli interventi assistiti con gli animali (IAA) stanno prendendo sempre più importanza e sono di vario tipo, si va dalla semplice osservazione dell’ animale, svolta senza interazione, all’interazione vera e propria con esso.

Le realtà sul nostro territorio, quello della Provincia Autonoma di Trento, sono numerose e sempre più specializzate, basti pensare alla comunità di San Patrignano e al suo progetto di recupero di ex tossicodipendenti; interessante è il fatto che (con successo) abbiano “sperimentato” molte attività sfruttando la Pet-Therapy: dall’allevamento vero e proprio di cani, alla formazione cinofila, sino alla cura dei cavalli.

Un’ altra realtà interessante è quella di Euro Dog Onlus  che è specializzata nell’assistenza con cani ai malati di Alzheimer. Il sollievo che possono portare questi amici a quattro zampe, purché seguiti da operatori con il supporto di fisioterapisti, medici e anche e soprattutto psicologi, è molto importante dal punto di vista del recupero fisico e comportamentale.

1

Persone che a causa della malattia “magicamente” iniziano ad uscire durante i giorni di attività; iniziano ad interagire di più con gli assistenti, ma anche con gli altri pazienti e in più fanno attività che unite alla fisioterapia sono mirate a migliorare la memoria, tirare un pallina o spazzolare un cane (seguiti dai fisioterapisti) sono esercizi che aiutano la mobilità degli anziani e sono resi molto più piacevoli dalla presenza dell’ animale, di conseguenza il paziente sarà più collaborativo e magari nemmeno si renderà conto di eseguire esercizi che prima senza il supporto del cane si rifiutava di svolgere.

Insomma, gli animali, oltre che a tenerci in buona forma fisica, ci posso realmente restituire una vita gioiosa e appagante: gli esempi che si potrebbero fare sono davvero moltissimi,anche se forse, a chi non ha mai avuto la possibilità di condividere e provare questo tipo di esperienze con degli animali questo concetto risulterà poco credibile. Intanto però le realtà di Pet – Therapy stanno aumentando sempre di più e ci si augura che in futuro sempre più strutture (dalla scuola dell’ infanzia alle R.S.A e ospedali) aprano le porte agli operatori e ai loro amici animali che siano essi cani, gatti, conigli, cavalli.

3

Ciò che vorrei è che ci fossero sempre più progetti, iniziative e divulgazione cinofila, in modo da avvicinare un numero sempre più maggiore di persone al meraviglioso mondo degli animali, così diverso da noi, eppure di così tanto supporto in questo mondo che sempre più spesso lascia indietro chi è malato, o chi non riesce a stare al passo con questa società in continuo cambiamento.

L'alternativa, Scrittori di classe
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Ricordare chi eravamo, attraverso gli abiti #moda #Italia #storia https://t.co/DPMWxKHDQd
  • Organizzazioni internazionali e sovranità: suggestioni da un mondo che sta cambiando https://t.co ...
  • Una riflessione sulla deontologia del giornalista con qualche spunto cinematografico. #giornalism ...
  • Strani fenomeni che accadono dormendo, talvolta peggiori degli incubi https://t.co/nw3JBpEKEJ
  • Storie di stranieri che hanno fatto l'Italia. #Suomi100 https://t.co/3yQSOHRRDM
  • Grazie a queste mini-recensioni sul teatro abbiamo sempre nuovi spettacoli da vedere! #teatro #ar ...

martedì 17 aprile 2018