Meditare Cap.2

Il Maestro Goenka e la meditazione vipassana

maxresdefault

Morto nel 2013, è stato l’ultimo Maestro in ordine cronologico. Era un imprenditore birmano a cui consigliarono delle soluzioni per migliorare lo stile di vita. Scettico, non diede udienza a nessuno finché un amico lo convinse a provare i dieci giorni di meditazione vipassana. Da imprenditore diventò il Maestro Goenka. Nessuna figura divina a mascherare la sua umanità, ma un uomo come tanti, accompagnato dalla moglie nel tramandare questo millenario insegnamento.

Vipassana‘ deriva dal linguaggio pali, quello degli antichi testi buddisti e significa “vedere in profondità”. La radice ‘vi‘ è “in modo speciale”, la sua continuazione ‘passana‘ invece è “osservare”. È un’auto-osservazione che, tramite un adeguato allentamento mentale, consente di penetrare la propria natura fisica per sentire, tramite le sensazioni corporee, quello che autenticamente siamo: una mente che percepisce un corpo fatto di elementi naturali con un’anima – o un’energia – che li muove. Nessuna visualizzazione divina o ripetizione vocale che accantona i pensieri solo nell’attimo meditativo, ma un’autentica arte di vivere che trova pratica nella quotidianità – e lo affermo per esperienza –.
Meditare è come correre, se uno è debole di schiena può anche ferire. Siamo estranei a simili pratiche antiche e complesse quanto è l’uomo. Il fascino d’Oriente porta spesso a infatuazioni piuttosto che a conoscenze reali. Decidere se questa o un’altra meditazione influenzerà la persona che siamo e chi ci è intorno, scegliere quale tipo praticare è quindi una responsabilità che va oltre la propria individualità. Consigliarla e venderla come “soluzione” è altresì un onore da soppesare con dovuta ragionevolezza.

Meditare Cap.1

L'alternativa
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • È davvero possibile sconfiggere la povertà? #festivaleconomia #Trento #povertà https://t.co/sdk3 ...
  • Emigrare è sempre una scelta non facile: per fortuna, la comunicazione è appiana le distanze ed ...
  • La nostra vita nei prossimi cinque anni potrebbe non essere più la stessa. @economicsfest @Baldw ...
  • Quando i #libri segnano nel profondo: una bellissima recensione del libro di Victor Serge ad oper ...
  • "Il web non ha cambiato le cose: le ha solo rese più palesi" #Fakenews e l'importanza dell'#info ...
  • Fidarsi o non fidarsi... questo è il dilemma!! #riflessioni #giovani #studenti #fiducia #amiciz ...

mercoledì 13 giugno 2018