L’eroe

Un giovane d’oggi si siede a guardare il telegiornale della sera: un primo servizio lo tiene aggiornato dei progressi fatti dalla politica nell’ultimo mese e lo scopre essere identico al servizio del mese precedente; una voce fuori campo lo bombarda di cifre troppo difficili da immaginare per dargli un’idea della crisi economica in cui sguazziamo; un giornalista intervista una manciata di rabbiosi lavoratori precari o disoccupati che non vedranno mai una pensione; infine una cronaca approfondita lo ragguaglia sull’ultimo amore della soubrette di turno. Il giovane spegne la televisione. Non sa se domani proseguirà con lo studio per ottenere una laurea di dubbia utilità. Non sa se accetteranno la sua richiesta di lavoro per contribuire a pagare gli studi. Decide di “evadere”, di rilassarsi davanti un film: Batman o Spiderman?

Quel giovane vorrebbe essere un supereroe: vorrebbe essere bravo e rispettato nel lavoro che svolge, poter realizzare i propri sogni e magari, un domani, costruirsi una famiglia tutta sua. Sarebbe l’eroe migliore di tutti.

L'alternativa
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Parla di musica il nuovo articolo, ma anche di sogni, del ruolo della donna e di #pizzicasalentin ...
  • Realtà vs finzione nei libri: creare personaggi troppo basati sulle persone reali può avere anc ...
  • Il ruolo dello humor e della letteratura umoristica. Quello che c'è dietro la risata finale ce l ...
  • La critica tagliente, ironica e appassionata di una nuova autrice: «Boicotta la tassa, vinci il ...
  • Un'attuale riflessione ed un esempio reale di una convivenza pacifica tra culture differenti, e l ...
  • Un racconto di una parte di quotidianità contemporanea che purtroppo lascia l'amaro in bocca #na ...

martedì 15 ottobre 2019