Storie della buonanotte per bambine ribelli.

100 vite di donne straordinarie

«Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi ».

Con queste parole si apre il libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie” (Mondadori 2017) scritto da Elena Favilli e Francesca Cavallo, traduzione di Loredana Baldinucci che racconta alle bambine e ai bambini la vita di cento donne con altrettante illustrazioni realizzate da sessanta illustratrici di tutto il mondo.

Storie della buonanotte 1

Un libro davvero speciale, colorato, accattivante e commovente. Da Margherita Hack a Michelle Obama, da Rita Levi Montalcini ad Artemisia Gentileschi, da Virginia Woolf ad Anna Politowskaja: scrittrici, giornaliste, matematiche, modelle, cantanti, piratesse, sportive e ancora regine, combattenti, partigiane, suffragette, poetesse, chef, giudici. Donne che hanno creduto possibili i loro sogni e hanno lottato per realizzarli, esempi di coraggio e determinazione.

Donne di tutti i tempi e di ogni parte del mondo, ci guardano dalle illustrazioni colorate, nello spazio di una pagina ci raccontano la loro vita. Parlano a noi donne e bambine, ci ricordano che possiamo essere ciò che vogliamo, ciò che sogniamo. Ci raccontano la bellezza e il mistero della femminilità. Ci parlano delle loro passioni e del loro lavoro perché, come afferma Xian Zhang, «Quando le donne vedranno altre donne fare questo lavoro, sapranno che anche loro possono farlo».

Storie della buonanotte 2

E allora comperiamo questo libro, sfogliamolo, leggiamolo, teniamolo sul comodino. Regaliamolo alle nostre figlie, alle nostre madri, alle nostre amiche. Ridiamo, piangiamo, sogniamo, gioiamo insieme a tante altre come noi. Sosteniamo le donne e sosteniamoci tra donne.

Accanto alle fiabe, leggiamo alle bambine (e ai bambini) la vita di donne che hanno cambiato il mondo perché crescano consapevoli del loro valore, certe che se una donna lo ha fatto, anche loro possono fare questo e molto altro. Possono essere madri, astronaute, cantanti, mogli, scrittrici, combattenti, giudici, spie, campionesse. Possono fare una cosa o molte cose. Insegniamo loro che sono libere, libere di scegliere, libere di essere, libere di sognare.

Cultura
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Recensione a "#Duedonnecheballano": un’anziana e la sua giovane badante. Due donne schive che b ...
  • #Lavitahaundented’oro interessante #spettacoloteatrale di cui vi proponiamo una breve ma intens ...
  • Nuovo articolo di #scrittoridiclasse riguardate la #kickboxing, sport da combattimento di origine ...
  • Recensione allo #spettacolo di #GabrieleLavia nel lavoro "L’uomo dal fiore in bocca…e non sol ...
  • Oggi nella rubrica #scrittoridiclasse parliamo del #Simposio di #Platone e dell' #amore #omosessu ...
  • #Articolo riguardate la #difficoltà di riuscire a raggiungere i propri #sogni e non farsi #tarpa ...

domenica 21 maggio 2017