Anna Piccoli

Descriversi in poche righe è una delle sfide più ardue. Ammirando la volta della Cappella Sistina, Canetti asseriva che «da essa appresi fino a qual punto sfida e caparbietà possono diventare creative quando si alleano con la pazienza». Sono caparbia e sono paziente, ma evidentemente non ho il talento di Michelangelo. Allora rinuncio all'impresa. Quello che sono ora non lo sono mai stata né lo sarò in futuro, ma attraverso la scrittura manifesto me stessa e il mio divenire. Con le parole esprimo le mie passioni e inseguo i miei sogni.

Gli articoli scritti da Anna

Vedi tutti gli articoli

Twitter:

  • Parla di musica il nuovo articolo, ma anche di sogni, del ruolo della donna e di #pizzicasalentin ...
  • Realtà vs finzione nei libri: creare personaggi troppo basati sulle persone reali può avere anc ...
  • Il ruolo dello humor e della letteratura umoristica. Quello che c'è dietro la risata finale ce l ...
  • La critica tagliente, ironica e appassionata di una nuova autrice: «Boicotta la tassa, vinci il ...
  • Un'attuale riflessione ed un esempio reale di una convivenza pacifica tra culture differenti, e l ...
  • Un racconto di una parte di quotidianità contemporanea che purtroppo lascia l'amaro in bocca #na ...

mercoledì 9 ottobre 2019